Cancelliamo le frontiere!

Muri che si dissolvono e diventano cielo, grazie a qualche pennellata di vernice: le belle foto del progetto "Borrando la Frontera", al confine tra Messico e Stati Uniti.

Semplice come la vernice azzurra. Aperto, come il cielo. Libero di muoversi attraverso i confini, come l'aria. Il progetto Borrando la Frontera, "Cancellando la frontiera" dell'artista messicana Ana Teresa Fernández ha colpito ancora. Sabato 9 aprile alcuni attivisti dell'organizzazione culturale Border/Arte hanno simbolicamente "rimosso" alcune parti del muro al confine tra Messico e Stati Uniti, dipingendole di un colore azzurro cielo.

La singolare forma di protesta si è svolta contemporaneamente in tre diversi punti del confine dalla parte messicana: a Mexicali, nello stato di Baja California; ad Agua Prieta, nello stato di Sonora; e a Ciudad Juarez, nello stato di Chihuahua. Da lontano, le parti dipinte del muro in cui sono riposte le speranze di molti messicani sembrano scomparire, e dissolversi nel cielo.

Il progetto è stato ideato nel 2011 e da allora portato avanti a più riprese attraverso varie forme di guerrilla art, che hanno visto il confine fondersi ora con il cielo, ora con l'oceano condiviso da Tijuana e San Diego, Messico e California.

L'artista (nella foto al centro, vestita di nero) impegnata sul fronte di Ciudad Juarez, una città il cui destino è tristemente legato alla tratta di clandestini, al traffico di droga e al femminicidio.

Due colombe assistono allo spettacolo prima di poter volare via, dall'altra parte del confine. Un altro progetto artistico sul concetto di confine

L'illusione è ancora più notevole e perfetta, da lontano.

Scopo del progetto è aprire la nostra immaginazione a un modo diverso di concepire i confini e la vicinanza. Guarda anche i muri che ancora dividono il mondo

Un dibattito ancora più pressante negli Stati Uniti, dopo alcune esternazioni di Donald Trump, che ha fatto della polemica contro gli immigrati messicani uno dei punti cruciali della sua campagna presidenziale.

Il confine tra Messico e Stati Uniti corre per oltre 3 mila chilometri tra Oceano Pacifico e Golfo del Messico, attraversando quattro stati americani e sei stati messicani. Si stima che mezzo milione di immigrati messicani illegali lo attraversino ogni anno, per cercare una vita migliore negli Stati Uniti.

L'ultimo tocco dell'artista.

La fusione con il cielo è ora completa.

Semplice come la vernice azzurra. Aperto, come il cielo. Libero di muoversi attraverso i confini, come l'aria. Il progetto Borrando la Frontera, "Cancellando la frontiera" dell'artista messicana Ana Teresa Fernández ha colpito ancora. Sabato 9 aprile alcuni attivisti dell'organizzazione culturale Border/Arte hanno simbolicamente "rimosso" alcune parti del muro al confine tra Messico e Stati Uniti, dipingendole di un colore azzurro cielo.