Curiosità

Bono: Steve Jobs era l’Elvis dell’hi-tech

Steve Jobs l’Elvis dell’hardware e del software!

Il cantante degli U2 paragona Steve Jobs all’Elvis dell’hardware e del software e lo ritiene “un membro di un piccolo gruppo di anarchici americani che - attraverso la tecnologia - ha letteralmente inventato il XXI secolo”.

“Steve Jobs era un grande e ha portato la bellezza negli oggetti di tutti i giorni”

Difesa a mezzo stampa - Bono aveva pubblicamente difeso il fondatore della Apple all’inizio di settembre, dopo che era stato accusato dal New York Times di non fare sufficiente beneficenza e di non impegnarsi abbastanza nel campo della filantropia. Il cantante degli U2, amico storico del co-fondatore di Apple, ha scritto di suo pugno al quotidiano newyorkese, confermando l’impegno di Steve Jobs nella lotta contro l’Aids in Africa.

iPod (Product)RED - Bono e Steve Jobs nel 2004 avevano infatti collaborato per creare e vendere una versione speciale dell’iPod, denominata (Product)RED, i cui proventi hanno contribuito a salvare milioni di persone nel continente africano. Apple avrebbe donato, tramite percentuali sul prezzo di acquisto, circa dieci milioni di dollari al progetto RED.

Era un grande! - Nel commemorare Steve Jobs, Bono ha anche aggiunto: "Cosa rendeva Steve Jobs davvero un grande era che il suo interesse nel fare cose davvero grandi. Lo annoiavano le imprese semplici e dal guadagno facile”. E il cantante degli U2 continua elogiando Steve Jobs per aver portato - in un mondo di oggetti “piatti” e “anonimi”e - “la bellezza delle linee e la chiarezza del pensiero”. Steve Jobs, insomma, “ha cambiato la musica, ha cambiato i film, ha cambiato il personal computer e il modo di concepire il telefono cellulare” come li immaginava nella sua testa. (sp)

7 ottobre 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us