Curiosità

Basta discriminazioni razziali in aeroporto

Un'app contro le discriminazioni razziali in aeroporto.

di
Se anche a te è capitato di sentirti palpeggiato anziché solo toccato leggermente, se anche tu hai dovuto sopportare di essere ricontrollato dall’alto in basso in aeroporto senza apparente motivo, questa è l’applicazione che fa per te.

"Aumentano in modo esponenziali le segnalazioni all’agenzia aeroportuale statunitense"

Tecnologia anti-razziale

FlyRights app

Transportation Security Administration

App semplice ed efficace - FlyRights, scaricabile gratuitamente dall’App Store e da Google Play, offre due servizi: darti informazioni tramite il tasto “Know your rights” (conosci i tuoi diritti) e la possibilità di fare una segnalazione immediata, scegliendo “Report” dal menu. In questo caso ti basterà compilare un modulo arriverà dritto a TSA. Puoi persino condividere tutto su Facebook e Twitter volendo.

Pignolerie aeroportuali – Ormai è la norma: In tutto il mondo devi sottoporti a controlli sempre più rigidi negli aeroporti, in alcuni casi addirittura al body scanner, che ti analizza con la stessa metodologia usata per il tuo bagaglio. Peccato che però, ogni tanto, gli addetti alla sicurezza siano un po’ troppo in cerca di qualcosa di più. FlyRights in America sta aiutando la TSA a monitorare meglio la situazione. La prima persona a utilizzare l’applicazione, per esempio, si è sentita discriminata dopo aver informato le autorità di avere con sé del latte materno. Molte segnalazioni arrivano da chi invece, per questioni religiose, veste con capi particolari, soprattutto da chi indossa il turbante.

Sperando non ti serva – è un’app che al momento funziona solo negli Stati Uniti, ma purtroppo le discriminazioni esistono in tutto il mondo. C’è da augurarsi che se mai sarà disponibile anche qui, non ce ne sarà più bisogno. O che nessuno di noi la debba usare durante un viaggio in terra americana. (sp)

12 maggio 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Scipione e Annibale, Mario e Silla, Demostene e Filippo II di Macedonia... I giganti della Storia che hanno passato la loro vita a combattersi, sui campi di battaglia e non solo. E ancora: l'omicidio di Ruggero Pascoli, il padre del famoso poeta, rimasto impunito; il giro del mondo di Magellano e di chi tornò per raccontarlo; la rivoluzione scientifica e sociale della pillola anticoncezionale; nelle prigioni italiane dell'Ottocento; come, e perché, l'Inghilterra iniziò a colonizzare l'Irlanda.

 

ABBONATI A 29,90€

Tigri, orsi, bisonti, leopardi delle nevi e non solo: il ricco ed esclusivo dossier di Focus, realizzato in collaborazione con il Wwf, racconta casi emblematici di animali da salvare. E ancora: come la plastica sta entrando anche nel nostro organismo; che cos’è l’entanglement quantistico; come sfruttare i giacimenti di rifiuti elettronici; i progetti più innovativi per poter catturare l’anidride carbonica presente nell’atmosfera.

ABBONATI A 31,90€
Follow us