Curiosità

Balle spaziali e verità scientifiche

Travolgente lezione di scienza con Luca Perri, ricercatore dell'Università dell'Insubria, con la sua carrellata di bufale scientifiche che circolano sul Web e su tanti libri.

Possiamo scoprire se è morta una stella nella Galassia studiando i batteri degli oceani? E ancora: oggi il sole è sorto a est... Vero o falso?

Comincia così Balle Spaziali, incontro condotto da Luca Perri, dottorando di ricerca presso l'Università degli studi dell'Insubria con il pallino della divulgazione scientifica, deciso a stanare le bufale sulle scoperte e sulle esplorazioni spaziali che circolano sul web (e su tanti libri). Il pubblico, giovani e meno giovani, risponde al test divertito e - tra un sorriso e tanta ironia, la lezione di scienza (perché alla fine di questo si tratta) fila via veloce tra inattese pillole e spunti di riflessione.

«Non abbiamo la tecnologia per schivare gli asteroidi con le sonde: tra gli asteroidi ci sono chilometri di distanza - chiarisce Perri - quindi è facile schivarli. E le prime sonde per allunare erano per davvero costruite con il legno dei modellini?» Sì, è la risposta corretta, ma il progetto non ha funzionato.

Lo spunto per parlare di vita extraterrestre arriva dalla balla spaziale che il Pentagono abbia finanziato per anni un progetto segreto per lo studio degli Ufo e che «i cosmonauti sovietici avevano in dotazione delle pistole laser per sparare agli Ufo». Ecco, precisa Perri, «Ufo non vuole dire alieni, ma oggetti volanti non identificati».

E poi, rimanendo con il naso all'insù, quante volte avete guardato le stelle cadenti con aria assorta e rapita? Ebbene, «sono formate dagli escrementi degli astronauti», afferma Perri suscitando ilarità: «se il desiderio non si avvera ora sapete perché». La scienza vera, insomma, è molto più stupefacente di quanto si possa immaginare.

8 novembre 2018 Chiara Raiola
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us