Curiosità

Attraversato lo Stretto di Messina per la prima volta “a piedi” su una fune

L’atleta estone Jaan Roose ha attraversato lo Stretto di Messina su una "fune" (slackline) larga 1,9 cm e lunga più di 3,6 km in meno di 3 ore.

Per la prima volta, lo Stretto di Messina è stato attraversato a piedi, su una fune – anzi, un nastro, che viene chiamato slackline – larga appena 1,9 cm e lunga 3.646 metri. A compiere l'impresa è stato l'atleta estone Jaan Roose, 32 anni, che avevamo intervistato nei giorni scorsi. Con questa performance, comunque straordinaria, non ha però superato il record del mondo di distanza percorsa su slackline (2,7 km), perché poco prima dell'arrivo è caduto e si è rialzato. 

Mentre camminava sospeso sulla fune era appena visibile!

Vederlo camminare tra mare e cielo, e tra Calabria e Sicilia, ci ha lasciato increduli e sbigottiti. Senza l'aiuto dei droni, dalla terraferma e dalle barche dei pescatori, lo si distingueva appena, tanto sono minute le sue dimensioni rispetto all'impresa: un attraversamento di oltre 3,5 km. Cioè una distanza pari alla lunghezza di oltre 30 campi di calcio e più di 9 giri completi di una pista d'atletica olimpica. Per completarlo, ci vogliono 15mila passi.

La partenza
Jaan Roose alla partenza, sul pilone di Santa Trada in Calabria. © Matteo Mocellin / Red Bull Content Pool

A piedi sullo Stretto a... oltre 200 metri di altezza

Jaan Roose è partito alle 8:45 di mercoledì 10 luglio 2024 dal pilone di Santa Trada, in provincia Reggio Calabria, da un'altezza di 265 metri (più del più alto grattacielo italiano), ed è arrivato a Torre Faro, in Sicilia, a un'altezza di 230 metri, dopo 2 ore e 57 minuti. La slackline su cui ha camminato è stata fissata su due tralicci di una vecchia linea elettrica che collegava le due sponde. Già stendere questo lungo nastro è stata un'impresa da record: è stato srotolato in elicottero dal lato siciliano a quello calabro.

La tensione pari al peso di un'auto. La fettuccia è stata realizzata in Dyneema, una fibra sintetica di polietilene che ha una resistenza analoga a quella dell'acciaio ed è in grado di resistere a torsioni e piegamenti. La slackline era troppo lunga per essere realizzata in un pezzo unico; è stata quindi realizzata con più pezzi attaccati tra loro, e queste connessioni costituivano un'ulteriore difficoltà per l'atleta. Secondo Red Bull, che ha organizzato l'evento, la tensione della corde sul traliccio siciliano e su quello calabro equivale a un peso rispettivamente di 900 e 1.200 kg, l'equivalente di un'utilitaria.

10 luglio 2024 Andrea Parlangeli
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us