Curiosità

Anche gli svedesi gesticolano (ma meno e in modo diverso da noi)

Uno studio indaga sul diverso modo di gesticolare che hanno italiani e svedesi quando raccontano una storia: i nostri gesti sono più frequenti, diversi e più "pragmatici".

Dopo la pasta e la pizza, gli italiani sono famosi per il modo in cui gesticolano quando parlano: il web è invaso da centinaia di meme a riguardo, e persino Whatsapp ha creato delle emoticon dedicate, come quella della mano a grappolo che sta a indicare "ma che dici?". Uno studio pubblicato su Frontiers in Communication ha indagato se si tratti solo di stereotipi o se davvero noi italiani gesticoliamo più di altri popoli: dal confronto con gli svedesi è emerso che effettivamente noi muoviamo di più le mani quando parliamo, ma che anche loro si esprimono gesticolando parecchio, solo che lo fanno in modo diverso.

Gesticolatori pazzi. Lo studio ha coinvolto 12 italiani e 12 svedesi, a cui è stato chiesto di raccontare la storia di una clip di 90 secondi del cartone animato Pingu a un amico che non l'aveva vista. Com'era da aspettarsi, ogni 100 parole gli italiani utilizzavano in media 22 gesti, mentre gli svedesi solo 11.

Italiani più pragmatici. Oltre a osservare la frequenza dei gesti, gli studiosi hanno analizzato le modalità con cui italiani e svedesi muovevano le mani per raccontare la storia. Gli italiani tendevano a utilizzare gesti più pragmatici per commentare il racconto e presentarne nuove parti all'ascoltatore; gli svedesi, al contrario, usavano gesti più figurativi, che rappresentavano gli eventi e le azioni narrate. «Questo sta a indicare che italiani e svedesi adottano stili retorici diversi per raccontare una storia, e che elaborano i concetti in modo differente», spiega Maria Graziano, coordinatrice della ricerca.

Cultura che vai, gesti che trovi. Non è chiaro il perché di queste differenze, ma una possibile spiegazione è che italiani e svedesi diano valori diversi al racconto, e sulla base di questo organizzino il discorso e scelgano i gesti da utilizzare. Per approfondire la questione studi futuri dovranno includere più partecipanti e, in particolare, coinvolgere persone sconosciute tra loro, dal momento che la familiarità ha un impatto non indifferente sulle scelte retoriche di chi narra. «I gesti formano parte di tutte le culture e le lingue, e non sono un mero abbellimento del discorso», spiega Graziano, che conclude: «La gestualità è strettamente connessa a ciò che diciamo e al modo in cui vogliamo dirlo».

29 marzo 2024 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us