Curiosità

Gli appuntamenti dell'autunno 2020

Che cosa fare in Alto Adige in autunno: eventi, appuntamenti, manifestazioni.

[Un contenuto di IDM Südtirol - Alto Adige per Focus]

L'autunno altoatesino è davvero speciale. E non solo per le meraviglie che la natura offre, con la magia del foliage regalata da boschi, colline e montagne, ma anche perché è una stagione unica per vivere in prima persona la cultura contadina della regione, le tante feste e manifestazioni a tema enogastronomico e quelle legate alle tradizioni più sentite. L'autunno è inoltre perfetto per camminate, trekking, escursioni su due ruote, attività utili per rafforzare le difese del corpo prima dell'inverno. Insomma, c'è solo l'imbarazzo della scelta. Ecco una nostra selezione.

GLI APPUNTAMENTI DI SETTEMBRE

Enogastronomia e natura

  • Saus dl Altonn, ossia Sapori dell'autunno. In Val Badia, dal 13 al 27 settembre, una ricca rassegna culinaria propone le migliori delizie locali grazie all'estro di cinque chef stellati dell'Alto Adige: formaggio di capra e formaggio grigio, miele, carne di manzo Bio e pane nero con erbe alpine sono i protagonisti della proposta enogastronomica, che si terrà in cinque rifugi, ciascuno abbinato a un prodotto d'eccellenza, elaborato dallo chef stellato. Sarà inoltre possibile incontrare i produttori e acquistare le loro prelibatezze.
    Domenica 13 settembre la rassegna culinaria ha inizio al rifugio Lée in località La Crusc, dove il protagonista assoluto sarà il formaggio grigio dell'Agriturismo Gatscherhof. Il piatto Tartare di barbabietola rossa con spuma di formaggio grigio verrà proposto da Chris Oberhammer (Ristorante Tilia / Dobbiaco, 1 stella Michelin). Lunedì 14 settembre, al rifugio Ütia Pralongiá sarà possibile acquistare il formaggio di capra del Maso Lüch Ciores. Inoltre, Nicola Laera (Ristorante La Stüa de Michil / Hotel La Perla, 1 stella Michelin) delizierà gli ospiti con i suoi Tortelli di caprino, fondo all'aglio orsino, pane pumpernickel e trombette dei morti. Il 15 settembre l'evento si svolgerà presso il rifugio Gardenacia, che ospiterà il Panificio Gasser con il pane nero con erbe alpine. Il piatto stellato verrà invece servito da Anna Matscher (Ristorante Zum Löwen / Tesimo, 1 stella Michelin). Al rifugio Ütia I Tablá, mercoledì 16 settembre saranno presenti i produttori di carne di manzo Bio del maso Natur Lüch Sossach e Claudio Melis (Ristorante In Viaggio / Bolzano, 1 stella Michelin). Info

  • A proposito di formaggi, il 26 settembre in Valle Aurina sarà la volta della Festa del Graukäse.

  • Per chi ama le patate, ben due appuntamenti per gustarne di davvero speciali: il 12 settembre a Brunico la Festa delle patate, e dal 18 al 27 a Villabassa, la Settimana delle patate.

  • I golosi di dolci non possono resistere… Da non perdere, il 6 settembre in Val d'Ultimo, la Festa dei krapfen.

  • Le mele sono un frutto simbolo della regione: per conoscerle e degustarle Guida ai frutteti con degustazione di mele a Foiana, il 9 settembre (su prenotazione).

  • A  Verdignes/Chiusa la giornata del 27 settembre è dedicata alla Festa del "Birmehl", la farina di pere, antico alimento contadino un tempo utilizzato al posto dello zucchero, che era molto caro.

  • Presi per la gola anche con le Settimane Culinarie "Natura e Bosco". I ristoranti della Val d'Ega e di Aldino tra il 18 settembre e il 4 ottobre aderiscono al programma misto di escursioni e delizie per il palato, proponendo una serie di piatti a base di ingredienti freschi tipici della stagione, raccolti nei boschi. E fino a ottobre, programma settimanale di escursioni guidate, in particolare al Latemarium, che con i suoi otto sentieri escursionistici è particolarmente adatto alle famiglie. Per informazioni: valdega.com.

  • Il 20 settembre "Schupfenfest", la Festa delle malghe a San Genesio e anche in Val Casies.

  • Profumo di caldarroste e di piatti della tradizione… Le passeggiate del Törggele si svolgono ogni mercoledì e venerdì dal 23 settembre al 6 novembre: insieme a una guida escursionistica è possibile esplorare i vigneti intorno a Bressanone e gustare le specialità altoatesine nei locali rustici dei masi, accompagnati da un calice di vino giovane.

  • Un'altra esperienza autunnale sempre a Bressanone è il tour vinicolo, ogni venerdì dal 4 settembre al 16 ottobre. Durante la passeggiata si possono degustare tre vini tipici della regione in altrettanti luoghi d'atmosfera: il cortile rinascimentale della Hofburg, l'ambiente storico dell'Hotel Elephant e l'enoteca Vitis del ristorante Finsterwirt/Oste scuro.

 

Escursioni/attività

  • Dal 9 settembre fino al 4 novembre la Val Gardena offre l'opportunità di prendere parte, ogni giovedì, a escursioni al calare del sole in compagnia di una guida. Partendo da S. Cristina si cammina fino a raggiungere il Sëurasas. Qui, la luce del tramonto rende l'atmosfera calda e suggestiva e regala una splendida vista sullo spuntone roccioso Crujëta.
  • Monte Ponente, vicino a Bressanone, ha molte passeggiate per godere di un panorama magnifico. Una di queste è il "Sentiero delle sette chiese", erette secoli fa. Ogni anno, la terza domenica di settembre, che quest'anno cade il 20, il Decanato di Bressanone organizza una processione di pellegrinaggio.

  • È riconosciuta da tutti come una delle corse in montagna più belle al mondo. È la Corsa Tre Cime, che il 12 settembre porta 800 corridori, appassionati di corsa in montagna, ad affrontare una sfida unica in un contesto altrettanto unico, vale a dire il cuore delle Dolomiti di Sesto.

  • Dal 14 settembre al 1° novembre, sempre alle Tre Cime Spettacolo autunno, con diverse opportunità di scelta (per esempio si può trascorrere un giorno in malga, o andare sulle tracce dei contrabbandieri).

  • A settembre e ottobre escursioni guidate nel Parco Nazionale dello Stelvio; questa, tra l'altro, è anche la stagione degli amori dei cervi, periodo durante il quale gli esemplari maschi emettono i tipici bramiti. 

  • Fino al 12 novembre a Plan de Corones e in Valle Aurina Esperienze da vivere, con escursioni guidate per avvistare la selvaggina, visite guidate ai bunker, corsi di biathlon e tanto altro ancora.
     
  • Uno dei più famosi sentieri tematici della stagione autunnale in Alto Adige è il cosiddetto Keschtnweg o sentiero delle castagne in Val d'Isarco. Parte da Varna, nei pressi dell'abbazia di Novacella, e corre per oltre 60 km fino a Castel Roncolo, vicino a Bolzano. Attraverso bellissimi castagneti, prati e boschi, passa davanti a numerosi luoghi dove fermarsi a mangiare e permette di assaporare appieno l'atmosfera autunnale.

  • Dal 5 settembre al 18 ottobre Val Pusteria Speciale Autunno, una serie di pacchetti vacanza molto ricchi di attività.

  • Bagno alpino nel bosco con guida alle erbe selvatiche. Sino al 16 settembre, un'immersione totale nella natura, partendo in funivia da Lana, per raggiungere il monte San Vigilio, camminare sul tappeto morbido del bosco percependone i profumi, e arrivare ai masi "Oberhöfe" di Pavicolo. Dopo la degustazione di specialità locali, visita al giardino delle erbe per imparare a conoscerle.

  • Dal 18 settembre al 30 ottobre ogni venerdì è in programma un'escursione autunnale sulla Plose, la montagna di Bressanone, con una sosta ristoratrice in malga. Un percorso semplice, adatto a tutti, attraverso un sentiero panoramico, dove godere lo spettacolo dei colori e delle cime delle Odle e del Sass da Putia.

  • In Val d'Ega ricco programma settimanale di escursioni guidate, sino a fine ottobre, dal lunedì al venerdì, in uno scenario compreso tra Nova Levante, Nova Ponente e Collepietra: sarà possibile aggregarsi a una camminata al tramonto con merenda in vetta, andare alla scoperta di fiori ed erbe aromatiche, salire a bordo di un bus escursionistico, perdersi nella storia e nella cultura o approfittare di approfondimenti sulla geologia e la natura al Geoparc Bletterbach.

  • Inoltre, dall'inizio di settembre fino all'11 ottobre, è possibile pianificare una settimana di vacanza all'insegna della Mobilità dolce. Tutti gli autobus pubblici del territorio sono gratuiti grazie alla Mobilcard Alto Adige: l'uso di 14 impianti di risalita è illimitato e sono previste escursioni, come quella con tramonto finale sul Corno Bianco.

  • Novità da non perdere: la Piattaforma panoramica Iceman Ötzi Peak-Val Senales, una struttura in acciaio che consente di godere di una spettacolare vista sui ghiacciai.

  • Adatta a tutti, la passeggiata Tappeiner, a Merano e dintorni, passa sopra la città e si snoda per 4 km. seguendo il profilo di Monte Benedetto. Qui la vegetazione esplode in una moltitudine di colori: le querce, gli alberi di eucalipto, i pini marittimi e i loti offrono una visuale davvero unica, con i caratteristici colori della stagione.

  • L'incanto autunnale della Val Venosta può essere colto appieno facendo delle passeggiate sul Monte Sole a Silandro e Lasa, che offrono la possibilità di immergersi tra la ricca vegetazione di questi pendii. Si può ammirare il foliage in particolare percorrendo il sentiero la Testa di Tanas. Il percorso, di circa 14 km., vale le ore di camminata: dopo boschi e pascoli, si raggiunge il punto panoramico Köpfelplatte, da cui si ammirano frutteti, orti e le imponenti cime del Gruppo dell'Ortles.

 

Benessere

  • Dal 22 settembre al 27 ottobre nel rilassante villaggio di Laion, in Val Gardena, Laion Balance, una benefica camminata, inframmezzata da esercizi ginnici, che vi permetterà (anche) di conoscere cinque persone che hanno dato una svolta radicale nalla loro vita.

 

Tradizioni

  • Da settembre fino a metà ottobre, in diverse zone dell'Alto Adige si assiste alla transumanza, antica consuetudine che consiste nel festeggiare e ornare le pecore e le mucche che fanno ritorno a valle dopo aver trascorso l'estate in alpeggio. Tutti i pastori altoatesini attendono questo ritorno con grande trepidazione e amano celebrarlo non solo indossando vestiti tipici, ma anche adornando il bestiame con campanacci, fiori di campo o perline.

    Il 5 settembre a Vallelunga (Venosta) si potrà seguire la "Schafschoad", la Transumanza delle pecore.

    Il 12 e il 13 settembre è la volta della transumanza della Val Senales, patrimonio culturale immateriale dell'UNESCO che, ogni anno da oltre 600 anni, vede circa 4000 pecore rientrare dall'alpeggio estivo.

    A Fié allo Sciliar il 27 settembre è previsto il ritorno del bestiame dalla Malga Tuff: circa 120 animali scendono a valle indossando sfarzose corone di fiori e tintinnanti campanacci. Il 3 ottobre si tiene invece la transumanza di Castelrotto che, a partire dalle 10, si anima a festa con un piccolo mercato locale e piatti della tradizione.
    Il 17 e il 18 ottobre è l'ora di Riva di Tures che, ogni due anni, festeggia il ritorno di mucche, pecore e capre con carri allegorici e bande musicali.

 

Cultura/territorio
  • Il LUMEN è un museo dedicato alla fotografia di montagna, ma anche un luogo di dialogo, dove l'arte incontra la musica, il teatro, la cucina. Accanto alle esposizioni permanenti, sino all'11 ottobre si può vedere la mostra Mountain Pieces. Reflecting History, che racconta i territori dell'Alto Adige: l'artista Sissa Micheli affronta il tema della guerra e della pace mettendo a confronto la bellezza delle montagne e il passato bellico. I suoi scatti ritraggono alcuni scenari di guerra dell'Alta Val Pusteria e includono elementi allestiti ad hoc.
    Lumen ospita anche l'AlpiNN-Food & Space Restaurant, un ristorante panoramico voluto dallo chef stellato Norbert Niederkofler, che esprime la sua filosofia "Cook the Mountain"; qui il 18-19 e il 25-26 settembre si svolge Care's, rassegna internazionale di chef, che promuove un approccio etico e sostenibile alla cucina e il suo legame con il territorio. Non a caso la kermesse è intitolata "The nature around you".

  • In Val Gardena vive un'attività particolarmente fervida di artisti e artigiani del legno.  Oggi a portare alto il nome di quesa antica tradizione c'è Unika, sodalizio tra artisti, artigiani e pittori della valle, che promuovono le loro opere realizzate completamente a mano, cercando di esprimere al meglio la creatività e la tecnica acquisite attraverso generazioni. E ogni anno espongono le loro opere durante la Fiera della Scultura Unika, che per il 2020 si terrà dal 3 al 6. 

 

L'esterno del LUMEN, il museo dedicato alla fotografia di montagna. Si trova sul Plan de Corones a 2.275 metri di altezza. © Marco Zanta
Gli appuntamenti di ottobre

Enogastronomia

  • Scoprire gli effetti positivi del pino mugo e di altre erbe officinali del territorio; cucinare lo strudel di mele; percorrere la via del legno; intraprendere escursioni tra i meleti o sulle montagne al tramonto; provare la cucina contadina in quota… Si può vivere tutto questo con Emozioni in malga, una ricca proposta che dal 17 ottobre al 7 novembre animerà il territorio compreso tra la Valle Isarco e la Val Pusteria (Rio Pusteria, Bressanone, Chiusa-Barbiano-Velturno-Villandro, Naz-Sciaves e Luson), permettendo di scegliere tra oltre 10 attività, in programma dal lunedì al sabato.  Nello stesso periodo, inoltre, le baite e le malghe aderenti all'iniziativa propongono anche un particolare menù autunnale a base di specialità locali, come la zuppa di fieno, i canederli al cirmolo e altro ancora.
    Informazioni: www.emozioni-in-malga.it, area vacanze sci & malghe Rio Pusteria; info@riopusteria.it; 0472 886048.

  • Il periodo migliore per assaporare la tradizione del Törggelen è proprio questo. Da inizio ottobre sino a fine novembre i masi aprono le loro porte per offrire agli ospiti vino nuovo e prodotti stagionali. In particolare, il Törggelen Originale è l'occasione per andare di vigneto in vigneto, di maso in maso, a conoscere i contadini e i produttori locali della Valle Isarco, di Bolzano e Merano. Ogni anno a questa iniziativa partecipano le tipiche locande contadine, le "Buschenschänke": contrassegnate dal simbolo del "Buschen", cioè la frasca, non aspettano altro che inaugurare la stagione con il tradizionale falò "Keschtnfeuer" e arrostire le prime castagne dell'autunno.
    Dal 24 settembre sino al 29 ottobre a Laion si può seguire il Percorso del Törggelen.

 

Attività sportive

  • Dall'1 al 4 ottobre, il Rosadira Bike Festival: a Nova Levante e Carezza, in Val d'Ega, un'edizione autunnale di un appuntamento immancabile per chi al piacere delle due ruote ama associare la bellezza del paesaggio e dei percorsi. Tra tour guidati, workshop tecnici, possibilità di test e molto altro, quattro giorni tutti dedicati alla MTB.


GLI APPUNTAMENTI DI NOVEMBRE
  • Tutto all'insegna dei vini di grande qualità il Merano WineFestival, che si terrà dal 6 al 10. L'edizione di quest'anno prevede la presenza fissa delle sezioni Naturae et Purae - bio&dynamica, dedicate alle produzioni sostenibili, ai vini naturali, biologici, biodinamici… Per via dell'emergenza sanitaria i produttori saranno distribuiti secondo una turnazione e la WineHunter Area, presente anche nelle lounge degli hotel meranesi, avrà inoltre uno spazio digitale. Gli Showcooking si concentreranno quest'anno nelle giornate dell'8 e 9, solo sulla piattaforma digitale. Il Catwalk Champagne si svolgerà il 10 nella grande sala del Kurhaus: le bollicine più famose al mondo si accompagneranno a raffinate composizioni culinarie per il gran finale del Festival.

13 agosto 2020
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Scipione e Annibale, Mario e Silla, Demostene e Filippo II di Macedonia... I giganti della Storia che hanno passato la loro vita a combattersi, sui campi di battaglia e non solo. E ancora: l'omicidio di Ruggero Pascoli, il padre del famoso poeta, rimasto impunito; il giro del mondo di Magellano e di chi tornò per raccontarlo; la rivoluzione scientifica e sociale della pillola anticoncezionale; nelle prigioni italiane dell'Ottocento; come, e perché, l'Inghilterra iniziò a colonizzare l'Irlanda.

 

ABBONATI A 29,90€

Tigri, orsi, bisonti, leopardi delle nevi e non solo: il ricco ed esclusivo dossier di Focus, realizzato in collaborazione con il Wwf, racconta casi emblematici di animali da salvare. E ancora: come la plastica sta entrando anche nel nostro organismo; che cos’è l’entanglement quantistico; come sfruttare i giacimenti di rifiuti elettronici; i progetti più innovativi per poter catturare l’anidride carbonica presente nell’atmosfera.

ABBONATI A 31,90€
Follow us