Curiosità

Torna l'era dei dirigibili

Può atterrare ovunque, trasportare 10 tonnellate e 48 persone a 140 km/h a 6.100 metri di quota.

Bisognerà trovargli un nome. Non è un dirigibile, anche se in parte si comporta come tale, in quanto galleggia nell'aria sostenuto dall'elio; non è un aereo, anche se un po' lo è, grazie a motori, ali e timone direzionale: 60% dirigibile, 40% aereo... Chiamiamolo dirigibile, per adesso.

Con 93 metri di lunghezza, poco meno di un campo di calcio, è il più grande mai costruito - almeno tra i sopravvissuti della sua specie: lo sfortunato Hindenburg misurava 245 metri di lunghezza, poco meno dello sfortunato Titanic. In questi giorni si stanno assemblando le ultime parti prima di portarlo all’aperto e farlo volare, nel giro di qualche settimana. I pezzi mancanti, al momento, sono in quel 40% d'aereo: il timone e le ali, innanzi tutto, e infine i motori, che gli daranno la spinta in fase di partenza.

Una fase dell'assemblaggio delle ali. © Hybrid Air Veicles

Dirigibile da guerra. Il mega trasporto è nato da un progetto dell’esercito americano per il trasporto di mezzi e truppe, poi abbandonato - forse per problemi di vulnerabilità. Il progetto è quindi diventato inglese e, grazie a un crowdfunding (finanziamento collettivo) che ha fruttato 2,2 milioni di sterline, è infine nato l'Airlander 10 (è il "nome proprio" del dirigibile). La "prova serbatoio" è stata effettuata con 37.000 metri cubi di elio (sufficienti a riempire 15 piscine olimpioniche, se proprio qualcuno volesse nuotare nell'elio), mentre il dirigibile era fermamente ancorato a giganteschi panettoni di cemento. Adesso manca solamente il volo di collaudo (ad assemblaggio completato), previsto a marzo: l'equipaggio dovrà percorrere un centinaio di chilometri provando tutte le manovre.

Senza limiti. In quanto dirigibile, Airlander 10 sarà in grado di alzarsi e atterrare in qualunque luogo del pianeta, dai deserti alle distese di ghiaccio. Potrà restare in volo fino a due settimane consecutive, viaggiando a 140 chilometri all’ora a una quota di 6.100 metri e un carico di 10 tonnellate, oltre a 48 passeggeri. Potrà essere di aiuto là dove gli aerei non possono atterrare e per il trasporto di soccorsi in zone calamitate, ma potrebbe persino imporsi come mezzo per crociere turistiche fuori dall'ordinario.

26 febbraio 2016 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Napoleone tenne in scacco tutte le monarchie d'Europa. Poi, a Waterloo, la resa dei conti. Chi erano i nemici dell'imperatore dei francesi? Come formarono le alleanze e le coalizioni per arginarlo? E perché tutti temevano la Grande Armée? Su questo numero, la caduta di Napoleone raccontata attraverso i protagonisti che l'hanno orchestrata.

ABBONATI A 29,90€

Miliardi di microrganismi che popolano il nostro corpo influenzano la nostra salute. Ecco perché ci conviene trattarli bene. E ancora: come la scienza affronta la minaccia delle varianti di CoVID-19, e perché, da sempre, l'uomo punta al potere. Inoltre, in occasione del 20° anniversario della sua seconda missione in orbita, l’astronauta italiano Umberto Guidoni racconta la sua meravigliosa odissea nello spazio.

ABBONATI A 29,90€

Vi siete mai chiesti quante persone stanno facendo l'amore in questo momento nel mondo? O quante tradiscono? E ancora: Esistono giraffe nane? Cosa sono davvero le "scie chimiche" degli aerei? E quanto ci mette il cibo ad attraversare il nostro copo? Queste e tante altre domande & risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, in edicola tutti i mesi. 

ABBONATI A 29,90€
Follow us