Curiosità

1939: la visione di Churchill sulla vita extraterrestre

Ritrovato in un museo statunitense un breve scritto di Winston Churchill sulla possibilità di vita extraterrestre: le visioni che esprime sono molto moderne.

Quasi un secolo fa, molto prima che si scoprissero gli esopianeti, Winston Churchill era convinto dell'esistenza di altre forme di vita al di fuori della Terra.

In un testo oggi custodito dal National Churchill Museum (Fulton, Missouri) inedito, dall'esplicativo titolo "Are We Alone in the Universe?" (siamo soli nell'universo?), scritto nel 1939, il politico inglese elencava, anticipando di mezzo secolo la moderna astrobiologia, i requisiti indispensabili affinché un pianeta potesse ospitare la vita.

Winston Churchill, alieni, siamo soli nell'universo
Il dattiloscritto di Churchill.

Il primo, considerato allora come oggi imprescindibile, è l'acqua, seguito dalla presenza di un'atmosfera che consenta di respirare, di una stella che faccia da sole e scaldi senza bruciare e, ovviamente, di un sistema per riprodursi.

Da quel breve documento di undici pagine emerge un aspetto poco noto della personalità dello statista inglese: Winston Churchill era un sincero cultore della scienza e un sostenitore dell'importanza politica e strategica della ricerca.

Ai tempi del suo premierato aveva introdotto la consuetudine di incontri regolari con un team di scienziati e incoraggiato con forza la ricerca, in particolare quella legata allo sviluppo del radar, tecnologia che, durante la Seconda guerra mondiale, diede agli Alleati un piccolo vantaggio sulla Luftwaffe.

17 febbraio 2017 Luciana Grosso
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us