10 record del mondo che non vorresti battere

Rompersi più di 40 tavolette del WC in testa, sottoporsi a 52 interventi di chirurgia estetica, mangiare 24 scarafaggi e odorare 5600 piedi: il lato bizzarro del Guinness dei Primati.

gallery-1440698091-andrew-stanton-metal-coil-guinness
Andrew Stanton ha fatto passare una bobina metallica lunga 3,63 metri dal naso alla bocca. Lo ha fatto a Roma durante la registrazione della trasmissione "Lo show dei Record". | Guiness World Record

Ammettiamolo. Ci sono record che tutti invidiamo, come quello di Buzz Aldrin e Neil Armstrong, primi uomini a mettere piede sulla Luna, o quello della coraggiosa Malala Yousafzai, la più giovane vincitrice del Premio Nobel per la Pace nel 2014.

 

Ma ce ne sono altri a cui (forse) parteciperemmo meno volentieri. Eh sì: il Guinness dei primati non è fatto di soli record nobili e per entrarci c’è chi le ha tentate davvero tutte.e infatti ecco 10 primati che nessuno si è sentito di battere (per ora).

 

| Guiness World Record

1. Testa dura. L'americano Kevin Shelley è riuscito a rompersi sulla testa l’incredibile numero di 46 tavolette del WC. E ci ha messo appena un minuto. Il record è stato fissato in Germania nel 2007. Qualcuno se la sente di aggiornarlo?

 

| Guiness World Record

2. L’uomo alveare. Nel 2016, il cinese Ruan Liangming si è coperto con un gigantesco mantello di api vive, che pesava 63,7 kg e consisteva di circa 637.000 insetti. Farsi ricoprire di api non è una novità, lo fanno in molti (!), ma Liangming ha indossato il suo "burka di api" per 53 minuti e 34 secondi.

 

3. Rombo di tuono. Paul - "The Burper King" - Hunn nel 2009 è diventato famoso, generando un “rutto” di 109,9 decibel, che ancora oggi è il più rumoroso mai registrato. Per capirne la portata, basti pensare che un concerto rock genera tra i 108 e i 114 decibel (ma la performance di Hunn è durata giusto qualche secondo… per fortuna). Nel video qui sotto, Hunn dispensa rutti e consigli (in inglese).

 

4. Insettivoro. Il 1 gennaio 2018 entrerà in vigore il nuovo regolamento Ue sui “novel food” che consentirà di riconosce gli insetti interi come nuovi alimenti e come prodotti tradizionali di altri Paesi, aprendo alla produzione e vendita anche in Italia.

 

Ma non è detto che tanto basti a farci battere il record di Ken Edwards di Glossop (Inghilterra), che il 27 aprile del 2000 in un minuto ha mangiato 24 scarafaggi di media grandezza per un peso totale di 24,2 g. Gli scarafaggi peraltro non fanno parte degli insetti edibili.

 

5. Per amore della scienza. Come assistente di laboratorio, Madeline Albrecht è titolare di uno dei record mondiali meno piacevoli: nei 15 anni in cui ha lavorato presso i laboratori della clinica dermatologica Hill Top Research di Cincinnati (Usa), ha annusato circa 5.600 piedi (scopri perché i piedi puzzano di foramggio) e un numero indefinito di ascelle. Un lavoro da record!

 

6. Purea di mele. Il rugbysta Drew Mitchell è un vero appassionato di record e nel 2016 ha cercato di batterne il più possibile, da quello di passaggi in un minuto ai numero di drop realizzati in 3 minuti. Ma il più curioso record che detiene è quello di mele rotte con i bicipiti: il 3 marzo del 2016, ne ha schiacciate 14 in un minuto.

 

7. Sotto terra. Non tutti i record però si prestano allo scherzo. Uno dei primati che proprio nessuno vorrebbe eguagliare è quello dei 32 minatori cileni e boliviani, intrappolati per 69 giorni a 688 metri sotto la superficie dopo il crollo della miniera di rame d'oro di San Jose nel Cile nel 2010.

 

8. Che dolore. Uno dei record più dolorosi del mondo, il calcio più pesante nei testicoli lo ha subìto il lottatore Roy Kirby: il calcio ricevuto aveva una velocità di 35,4 km all’ora e una forza di 500 kg! Ma attenzione a volerlo rifare: dopo aver ricevuto innumerevoli colpi all'inguine negli ultimi 5 anni, i nervi di Kirby Roy riescono processare a malapena il 10 per cento dei “messaggi” necessari per comunicare il dolore dai testicoli al cervello.

 

Cindy Jackson, nata negli Stati Uniti, ma "Made in UK" (nel Regno Unito ha subito i suoi 52 interventi di chirurgia estetica). | Guiness World Record

9. Poker Face. Dal 1987, l’americana Cindy Jackson ha subito 52 interventi estetici, tra cui 9 operazioni chirurgiche. Tra questi: 3 lifting facciali; 2 rinoplastiche; 2 blefaroplastiche; 1 liposuzione; chirurgia di ginocchia, vita, addome, gambe e mascella; introduzione di impianti in labbra e guancia; peeling chimici; riduzione dell'osso del mento; e trucco semi-permanente.

 

La trasformazione di Cindy Jackson. | Guiness World Record

Il tutto per la modica cifra di 100 mila dollari che Jackson si è parzialmente ripagata creando un vero e proprio business: promuove creme abrasive di sua ideazione e tecniche del tutto nuove e fornisce consigli a chi vuole ricorrere alla chirurgia estetica. Dopotutto la bella Cindy è anche delle più intelligenti donne tra le più intelligenti dell’Ohio (dove è nata) e fa parte del Mensa.

 

Il record è stato registrato nel 2012, 25 anni dopo il primo intervento, ed è tutt'ora imbattuto (nonostante molti ci abbiano provato).

 

10. Singhiozzo. Infine un record storico, ancora (per fortuna) imbattuto: Charles Osborne (1894 - 1991) ha iniziato a singhiozzare nel 1922, mentre tentava di pesare un maiale prima di macellarlo. Da allora non si è più fermato: non essendo in grado di trovare una cura, ha continuato a singhiozzare fino a febbraio 1990, per un totale di 68 anni.

 

29 ottobre 2017