Curiosità

10 cose da fare per stare meglio con il partner (anche) dopo il sesso

Non guardare lo smartphone o la tv, ma parlare, scherzare, ridere, cucinare e anche fare (un altro) sport. Ci sono tante piccole ma piacevoli azioni da fare insieme per stare in sintonia anche dopo il sesso.

Dopo il sesso, la classica sigaretta che vediamo nei film non è consigliabile: i sessuologi hanno però individuato altre piccole ma piacevoli attività più salutari per godere ancora di più del benessere psicofisico che scatena un rapporto sessuale. Lo scopo? Costruire una sana e gioiosa relazione con il nostro partner. Vediamole.

1. Tante coccole. Numerosi studi, tra cui un'indagine condotta su più di 80 persone sposate pubblicata nel 2019 sulla rivista Western Journal of Communication, hanno rivelato che le coppie che si coccolavano più frequentemente avevano maggiori livelli di soddisfazione relazionale, sentendosi più sicure di sé e rilassate.

2. Meglio parlare. Confidarsi con il partner aiuta a combattere la "disforia post-coitale", malessere diffuso dopo il rapporto sia tra gli uomini sia tra le donne: lo dimostra una ricerca del 2016 pubblicata sul Journal of Socialand Personal Relationships, che osserva un rafforzamento del legame sentimentale delle coppie più "dialoganti".

3. Ridere insieme. Ridere e scherzare insieme cementa il rapporto e alleggerisce la vita, a qualsiasi età. Ecco perché un po' di umorismo non guasta mai, nemmeno dopo l'atto sessuale. Anzi, secondo gli esperti scherzare insieme è un ottimo metodo per acquisire una maggiore intimità: lo dimostra, tra gli altri, uno studio pubblicato nel 2018 nel Journal of Research in Personality.

4. Niente tv o smartphone. L'importanza del dialogo o del contatto fisico successivo all'amplesso è fondamentale per costruire una solida relazione di coppia. Per questo è bene non isolarsi smanettando troppo con lo smartphone o accendendo la tv, tutte abitudini che potrebbero alienarci dal partner, ma cercare di svolgere delle attività insieme.

5. Stare più comodi. Il sudore o l'umidità sono microclimi perfetti per la crescita di batteri; se dunque durante l'amplesso non ci siamo spogliati del tutto, sarebbe meglio cambiarsi indossando indumenti leggeri di materiali traspiranti, come il cotone e, soprattutto, evitare collant e biancheria intima troppo stretta.

6. una doccia per due. Dopo il sesso, mantenere l'igiene delle parti intime assume un'importanza fondamentale per prevenire infezioni alle vie urinarie. Per evitare irritazioni, è sempre meglio scegliere un sapone intimo delicato. Molti sessuologi, inoltre, consigliano di lavarsi insieme: un bagno o una doccia a due può rappresentare un'esperienza molto piacevole.

7. Fare pipì. A proposito di igiene, un altro consiglio utile è quello di espletare i propri bisogni subito dopo il rapporto sessuale. In questo modo avremo la possibilità di liberare subito l'uretra (dove possono concentrarsi germi e batteri) evitando fastidiose irritazioni e riducendo il rischio di infezioni batteriche.

8. Reidratarsi. Concedersi un bicchiere d'acqua, un succo di frutta o una qualsiasi bevanda energetica (dagli sport drink a quelli multivitaminici) è un'abitudine salutare, non solo per rimanere idratati reintegrando i liquidi persi sotto le lenzuola, ma anche per stimolare l'urinazione.

9. Cucinare insieme. Fare sesso significa bruciare calorie e dunque può capitare che stimoli l'appetito, perché quindi non cogliere l'occasione per cucinare qualcosa insieme? Il 70% dei partecipanti a un sondaggio della società di food delivery Hello Fresh pensa infatti che preparare un pasto romantico a casa sia un sintomo di un'intimità persino maggiore del sesso.

10. Fare (un altro) sport. Uno studio condotto dal produttore di sex toys Adam & Eve ha rilevato che gli atleti che fanno sesso prima di allenarsi hanno visto un aumento del 3% in agilità e dello 0,7% in forza. Perché quindi non fare un po' di sport fuori dal letto insieme al partner?

6 aprile 2023 Massimo Manzo
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us