Cultura

10 cose che (forse) non sai sulla Russia

Ricchissima dal punto di vista energetico, è il paese dei record: con nove fusi orari e un tasso di omicidi tra i più alti del mondo.

Le Olimpiadi invernali di Sochi e la crisi ucraina, con il presidente Putin deciso a riprendersi la Crimea, donata a Kiev nel 1954 dal suo predecessore Krushev (che era ucraino), hanno riportato con prepotenza la Russia al centro delle scena geopolitica mondiale.

Ma cosa sappiamo davvero dell'ottavo paese più ricco del mondo che con suoi 17 milioni di km quadrati ne è anche il più esteso? Ecco 10 record che potrebbero sorprendervi. Nel bene e nel male.

1. La Russia è ricchissima di risorse energetiche. Ha riserve di gas naturale per 1,163 miliardi di metri cubi, equivalenti a circa 13,2 miliardi di piscine olimpioniche. E la rete di gasdotti non è da meno: misura circa 260 mila km, sei volte la circonferenza della terra (40.075 mila km).

2. Anche di petrolio ce n'è tanto. La federazione dispone di 87 miliardi di barili di riserve accertate, abbastanza per 75 anni di totale indipendenza energetica, visto e considerato che il paese consuma all'incirca 3,2 milioni di barili di petrolio al giorno (dati 2012).

3. La Russia inoltre possiede 695 tonnellate di uranio altamente arricchito (HEU), più di qualsiasi altro paese del mondo (gli Usa sono secondi con 604 tonnellate). Si tratta di tipo di uranio con una percentuale di isotopi instabili (U235) più alta rispetto a quelli dell'uranio "naturale" ed è indispensabile per la produzione di energia nucleare (per saperne di più).

4. Il territorio russo è diviso in 9 diversi fusi orari (altro record mondiale). Fino al 2010 erano undici: la scelta di ridurli è stata del governo, per risolvere una serie di problemi di trasporto e di comunicazione.

5. A proposito di trasporti. Ogni giorno nove milioni di persone prendono la metropolitana a Mosca, facendone il secondo sistema di metropolitana più frequentato al mondo (dopo Tokio). Inaugurata nel 1935, l'anno prossimo compirà i suoi primi 80 anni.

6. Tra i record negativi del paese c'è invece la corruzione. La Russia si trova al 127esimo posto (su 177) nella classifica annuale stilata da Trasparency International sul tasso di corruzione delle nazioni del mondo. Ciò incide sul costo dei lavori pubblici: per esempio, solo realizzare la strada di 48 km tra Adler e Krasnaya Polyana, città che ha ospitato molti degli eventi delle Olimpiadi invernali di Sochi, è costato 6 miliardi di euro. Più del doppio di quanto sono costate per intero le Olimpiadi invernali di Torino.

7. Un altro record negativo riguarda l'alcolismo. Ogni russo consuma in media 18 litri di alcol ogni anno: il doppio di quanto gli esperti ritengono essere rischioso per la salute. Questo consumo eccessivo provocherebbe almeno 500 mila morti all'anno. E sarebbe anche responsabile del gap di 12 anni tra le aspettative di vita delle donne (76 anni) e degli uomini (64 anni, contro gli 80 degli italiani).

8. Non va meglio in fatto di criminalità: la Russia ha un tasso di omicidi del 9,7 per 100.000 abitanti, circa il doppio di quello degli Usa e più di 10 volte quello italiano (che nel 2013 era inferiore allo 0,9 per 100mila abitanti).

9. Secondo il Committee to Protect Journalists la Russia è il quinto posto più pericoloso al mondo per un giornalista. Dal 1992 a oggi ne sono stati uccisi 56.

10. È un paese di grandi disparità economiche. Secondo una ricerca di Wealth-X International è al secondo posto nella classifica mondiale dei miliardari. Le 20 persone più ricche di Russia possiedono un patrimonio di 163 miliardi di euro, una cifra superiore al PIL di paesi come Portogallo, Irlanda e Perù. L'uomo più ricco della Russia è il magnate Alisher Usmanov, che ha investito in aziende come Facebook e Apple. Ma sono ben 18 milioni i russi che vivono sotto la soglia di povertà. Il coefficiente Gini, comunemente usato per misurare il grado di sperequazione sociale nei singoli Paesi, le assegna un 42,3 che la colloca all’83° posto nel mondo, ben al di sopra dell’Italia (31,9) e della media europea (30,4).

21 marzo 2014 Eugenio Spagnuolo
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Ascesa e declino di Sparta, la polis greca che dominò il Peloponneso con la sua incredibile forza militare e un'organizzazione sociale che forgiava soldati e cittadini pronti a tutto. Perché Beethoven cambiò per sempre il mondo della musica; gli esordi dell'Aids, l'epidemia che segnò un'epoca.

ABBONATI A 29,90€
Questo numero di Focus è speciale perchè l'astronauta dell'Esa Luca Parmitano ci ha affiancato per realizzare un giornale dedicato alle frontiere della scienza, dalla caccia agli esopianeti alla lotta contro il coronavirus fino agli organi stampati in 3d. Grazie Luca per i tuoi consigli e suggerimenti!
ABBONATI A 29,90€

Cosa posso comprare nel mondo con un euro? Perché i crackers hanno i buchi? Dove vanno i gatti quando spariscono da casa? Quanto può dormire un batterio? Correre una maratona fa ringiovanire? Con Focus D&R trovi più di 250 risposte rigorosamente scientifiche alle domande più curiose, divertenti e (anche) un po' folli che potresti mai immaginare.

 

 

ABBONATI A 14,90€
Follow us