10 cose che (forse) non sai su New York e i newyorkesi

Ci sono più donne o uomini a NYC? Qual è la lingua che si parla di più? È vero che è piena di milionari e che è la città con gli affitti più cari al mondo? E, soprattutto, cos'è questa voce che i newyorkesi mordono più... degli squali?

shutterstock_204323464shutterstock_287858444shutterstock_103740347shutterstock_225815116shutterstock_419972143shutterstock_664335346shutterstock_178171028shutterstock_339243320shutterstock_662000986shutterstock_153189227Approfondimenti
shutterstock_204323464

Newyorkesi, chi (e quanti) sono. Tra le persone che vivono negli Stati Uniti, 1 su 38 è un newyorkese. Con 8,5 milioni di abitanti, New York è infatti la città più affollata degli Stati Uniti. Le donne sono più numerose gli uomini (di circa 400 mila unità) e un abitante su 4 ha meno di 18 anni.

shutterstock_287858444

La lingua di casa. Un po' di record: New York City ospita la più grande comunità cinese al di fuori dell'Asia, il maggior numero di portoricani rispetto a qualsiasi altra città del mondo (compresa San Juan, la capitale di Porto Rico!) e la più grande popolazione dominicana, al di fuori di Santo Domingo. Secondo l’ultimo censimento, newyorkesi nati fuori dagli Usa sono oltre 3 milioni (40% del totale) e tra questi un quarto è arrivato a New York dopo il 2000.

shutterstock_103740347

Paisà. Il melting pot spiega perché in città si parlino oltre 200 lingue diverse e la metà di tutti i newyorkesi tra le mura di casa parli una lingua che non è l'inglese. Una ricerca del Census Boureau (l'ufficio del censimento americano) rivela che quelli che parlano spagnolo costituiscono la parte più rilevante della popolazione non inglese - circa il 25% dei newyorkesi, mentre i cinesi si piazzano secondi, con più di 400.000 unità. E gli italiani? Secondo il sito Statistic Atlas parlano italiano in casa propria almeno l’1,1 % dei newyorkesi (86.500 persone). Ma gli italoamericani sarebbero molti di più.

shutterstock_225815116

Ricchi e in alto. A New York abitano più "paperoni" che altrove: un newyorkesi su 21 è un milionario. I più fortunati sono in totale meno di 40 e sarebbero coloro che abitano a più di 800 piedi (243 metri) di altezza, ai piani alti dei grattacieli, i più esclusivi. “La città - scrive il New York Times - ha 21 edifici con altezze del tetto superiori a 800 piedi e 7 di loro sono stati completati negli ultimi 15 anni... A 800 piedi e oltre, si avverte qualcosa di insolito in una città definita dal trambusto puzzolente dei suoi marciapiedi, dalla folla, dal movimento lento e dallo zoomare delle sue strade. Una sorta di solitudine alpina”.

shutterstock_419972143

Poco crimine. Nel 1990, annus horribilis, a New York si registrarono 2.245 omicidi. Nel 2017 sono stati "solo" 286, la cifra pù bassa da quando si è cominciato a contarli, e a livelli che i funzionari della polizia hanno dichiarato essere i più bassi dagli anni '50. Una curiosità: i newyorkesi hanno vissuto la loro giornata più pacifica della storia il 28 novembre 2012: quel giorno in città non è stato segnalato neppure un crimine violento.

shutterstock_664335346

Una città mordace. A proposito di record più strani: si corre più il rischio di essere morsi da un abitante di New York, che da uno squalo. Per la precisione, nel primo caso il rischio è 10 volte superiore! La notizia troverebbe conferma in un articolo pubblicato da Time nel 2013, dove si legge: “… Ma gli attacchi fatali di squali rimangono incredibilmente rari - la possibilità per una persona di essere attaccata da uno squalo negli Stati Uniti è di 1 su 11,5 milioni e la possibilità di essere ucciso da un morso è inferiore a 1 su 264,1 milioni. Solo a New York, le persone vengono morse 10 volte di più ogni anno da altre persone rispetto agli squali in tutto il mondo”.

shutterstock_178171028

Perché si dice... downtown. A New York, quando qualcuno dice "downtown", intende in centro. A Manhattan, downtown indica infatti uno dei quartieri al di sotto della 14esima strada, che coincidono con il centro della città. "Midtown" indica invece i quartieri nella parte centrale di Manhattan, tra la 14esima e la 59esima, che è anche la zona più trafficata e piena di uffici, anches e non è il "centro". E "uptown" indica il nord o uno qualsiasi dei quartieri di Manhattan sopra la 59esima strada.

shutterstock_339243320

Caro-affitti. New York è la città con gli affitti più cari al mondo: lo dice un rapporto di RentCafé (motore di ricerca specializzato nel mercato immobiliare internazionale) che ha analizzato i costi di affitto mensili nei 30 principali centri finanziari del mondo. Si è scoperto non solo che New York è la più costosa, con una richiesta media di 3.680 dollari (3.000 euro) per camera, ma ha anche superato San Francisco, fino a qualche anno fa in testa alla classifica con la richiesta di 3.500 dollari (2.900) per camera.

shutterstock_662000986

Topless. A differenza che in altri posti degli Stati Uniti, dove il topless è vietato da leggi statali o comunque limitato da ordinanze locali, le donne a New York sono legalmente autorizzate a girare col seno nudo in pubblico. E ogni giorno un gruppo di ragazze in topless invade Times Square per posare per i selfie dei turisti. La cosa non piace al sindaco, che ha provato ad allontanarle, ma è complicato visto che la legge è dalla loro parte: gli avvocati per i diritti civili sostengono che le donne di Times Square sono da considerare mendicanti a petto nudo, e quindi sono protette da due sentenze dell'alta corte, e dall'emendamento sulla libertà di espressione.

shutterstock_153189227

Traffic city. Secondo uno studio sul traffico di Inrix, i newyorkesi trascorrono 89 ore all'anno bloccate nel traffico, il che equivale a un costo totale di 2.533 dollari annui per ogni pendolare. Tuttavia, le persone a Los Angeles hanno la peggio con i pendolari che passano ben 104 ore nel traffico.

Newyorkesi, chi (e quanti) sono. Tra le persone che vivono negli Stati Uniti, 1 su 38 è un newyorkese. Con 8,5 milioni di abitanti, New York è infatti la città più affollata degli Stati Uniti. Le donne sono più numerose gli uomini (di circa 400 mila unità) e un abitante su 4 ha meno di 18 anni.