Arte

Visitare il British Museum con Street View

Google e il museo londinese hanno stretto un accordo per rendere gli spazi e le collezioni visitabili online, senza muoversi da casa.

Da oggi si può visitare il British Museum senza più spostarsi dal divano. Grazie a un accordo con Google, i turisti virtuali avranno l'occasione di aggirarsi tra le stanze del museo londinese servendosi di Street View. La versione digitale del British ha aperto i battenti giovedì scorso, mettendo a disposizione degli utenti di Internet migliaia di pezzi tra cui la Stele di Rosetta, i fregi del Partenone, le sculture dell'isola di Pasqua e centinaia di mummie egizie.

Un tour virtuale in HD. Il sito, oltre a consentire ai visitatori - e ai ricercatori di tutto il mondo - di perlustrare online gli spazi del palazzo, permette anche di osservare da vicino circa 4.500 degli antichi manufatti esposti. E di farlo nel modo migliore possibile: le fotografie dei preziosi pezzi sono state scattate in alta definizione con tecnologia Gigapixel grazie alla collaborazione del British con il Google Cultural Institute.

Cultura accessibile a tutti, ovunque.
«Ora è possibile rendere la nostra collezione accessibile, esplorabile e fruibile non sono a quelli che la visitano fisicamente, ma anche a tutti coloro che lo fanno attraverso un pc o un dispositivo mobile», ha spiegato il direttore del museo Neil MacGregor.

Inoltre, la visita online prevede vantaggi aggiuntivi: con l'opzione "Museum of the World" l'utente può visualizzare i manufatti in ordine cronologico, in modo da comprendere le connessioni tra luoghi e culture diverse ma contemporanee. Pronti per un tour a colpi di clic?

16 novembre 2015 Silvia Malnati
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us