Arte

La sega che suona

La sega da bosciaolo, uno strumento che taglia e... suona: ecco come.

Una sega da boscaiolo, con la sua lama lunga e sottile, è un oggetto che associamo alla rude vita del taglialegna più che a una sonata di Bach. Eppure c'è chi la usa per suonare musica classica e contemporanea: come Natalia Paruz, musicista Usa che con questo utensile, accarezzato con un archetto come fosse un violoncello, ha inciso dischi e fa concerti.

Nel video qui sopra la potete ascoltare mentre suona l'Aria sulla quarta corda (nome parzialmente improprio del secondo movimento della suite orchestrale n. 3 in Re maggiore) di Johann Sebastian Bach, nell'arrangiamento dei The Swingle Singers e che tutti in Italia ricordano per essere la sigla di Quark e Superquark.

Paruz assicura che la tradizione ha almeno 300 anni e che i boscaioli americani hanno sempre usato lo strumento per allietare le serate. Ma tanto Paruz quanto i boscaioli sanno bene che la sega suona solo se piegata in un certo modo e se l'archetto la sfiora nei punti giusti.

Forma. Un gruppo dell'Università di Harvard guidato da Lakshminarayanan Mahadevan ha ora provato a spiegare matematicamente questo comportamento, per capire in che modo un oggetto, a seconda della sua geometria, può trasformarsi da silenzioso utensile a strumento musicale. Con esperimenti, simulazioni e teoria acustica, i ricercatori hanno spiegato che il segreto è nel modo in cui la lama viene piegata nell'esecuzione: non deve essere a forma di U o di J, ma rigorosamente di S. Solo questa forma produce un "punto magico", che è quello in cui la curvatura della sega cambia verso e per qualche millimetro è quasi nulla. Se l'archetto passa su quel punto, produce un'oscillazione acustica molto pura, a metà tra il suono di un violino e la voce di un soprano. Per cambiare nota, basta cambiare forma alla S e spostare quel punto magico. La dimostrazione matematica non fa che provare quello che i (pochi) virtuosi dello strumento già sapevano. Ma potrebbe avere applicazioni per progettare nuovi oscillatori, componenti elettronici fondamentali usati dagli orologi ai microprocessori. 

Nicola Nosengo per Focus

28 giugno 2022 Focus.it
Tag cultura - arte -
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us