Scalinate come opere d'arte

Installazioni artistiche, campagne promozionali o semplici elementi decorativi: salire o scendere su queste file di gradini, senza ammirarle per un po' da lontano, sarebbe... uno spreco! 

Al museo. Al Philadelphia Museum of Art, qualche anno fa, le scale furono dipinte in questo modo in occasione di una mostra dedicata all'artista spagnolo Salvador Dalì.

Arte siciliana. La scalinata di Santa Maria del Monte, a Caltagirone (Catania). Fu costruita nel Seicento per collegare la parte alta della città con quella bassa. In occasione di alcune feste viene decorata con composizioni costruite con piante o, di notte, con lumini.

Pesci coreani. Questa scalinata di Seul (Corea del Sud) è stata dipinta con carpe koi giapponesi: vista da lontano regala un suggestivo effetto 3D.

Monumenti. A Bucarest (Romania) c'è una scalinata decorata in modo che le facce frontali dei gradini costruiscano l'immagine di 8 importanti monumenti della città.

In banca. Tempo fa la scalinata della sede di una banca inglese a Hong Kong è stata dipinta con un planisfero nel quale, per ogni filiale straniera, venne indicato l'anno in cui era stata aperta al pubblico.

Street art. A Morlaix, in Francia, l'artista francese Zag ha realizzato questo ritratto che mostra una ragazza ("La Morlaisienne", di Morlaix) che indossa gli abiti tradizionali del posto.

La scalinata dell'opera. Un'installazione di qualche anno fa al Sejong Center for the Performing Arts a Seul (Corea del Sud) per la rappresentazione di "Tosca".

La scalinata dell'opera (2). In questo caso il "murale" su scala rappresenta una donna in costume tradizionale coreano, davanti a un teatro di Seul (Corea del Sud).

La scalinata dell'opera (2). Una riproduzione dei girasoli di Van Gogh, a Hong Kong.

Per le donne. Si chiama Women Are Heroes è un progetto che prevede installazioni con parole e immagini per sensibilizzare il pubblico sul tema della dignità delle donne. Il progetto si sviluppa in diversi luoghi di Africa, Brasile (foto: Rio de Janeiro), India e Cambogia.

Sui libri. La scalinata che riproduce il logo di "Leipzig reads", un festival del libro che si tiene ogni anno a Lipsia (Germania) nel mese di marzo.

Da percorrere... piano piano! I tasti di un pianoforti dipinti sui gradini di una scala a ValParaiso, in Cile.

Per gioco. Il personaggio di un videogame rappresentato qualche anno fa su una scalinata del Los Angeles Convention Center in occasione di una fiera sul tema dei videogame e dell'intrattenimento "elettronico".

Mosaico. Chiudiamo con un cambio di genere, dal dipinto al mosaico. Questo è stato realizzato a San Francisco. Si compone di 163 pannelli nei quali sono stati inseriti figure di uccelli, pesci e altri animali, costruiti a mano con l'aiuto di 300 residenti del posto, coinvolti nel progetto dai due artisti che l'hanno ideato.

Al museo. Al Philadelphia Museum of Art, qualche anno fa, le scale furono dipinte in questo modo in occasione di una mostra dedicata all'artista spagnolo Salvador Dalì.