Arte

È un cellulare quello tenuto in mano da questa ragazza dell’800?

La donna di questo quadro, dipinto nel 1860, sembra tenere in mano un telefono cellulare: viaggiatrice nel tempo o semplice devota in passeggiata?

È un mistero che ritorna di moda periodicamente, ma fa sempre scalpore: in un quadro del 1860 di Ferdinand Georg Waldmüller viene ritratta una giovane donna che passeggia in un paesaggio bucolico, tenendo tra le mani quello che a un primo sguardo sembra proprio essere... un cellulare.

Se gli amanti della fantascienza hanno visto subito la prova di una viaggiatrice nel tempo, c'è chi invece ha provveduto a dare una spiegazione storico-culturale, rivelando la vera natura dell'oggetto tenuto tra le mani dalla ragazza.

cover-focus-storia-199
Focus Storia è il mensile pensato per chi vuole scoprire il passato. Ai Vichinghi, pirati venuti dal freddo, è dedicata la copertina del numero 199, attualmente in edicola. © Focus Storia

Libro di preghiere. Come hanno fatto notare diversi critici d'arte, i viaggi nel tempo non c'entrano: la ragazza avrebbe tra le mani un libro di preghiere o, secondo l'account Twitter The Daily News Opinion, una piccola Bibbia, in una versione molto diffusa a metà Ottocento grande quanto il palmo di una mano.

Non è la prima volta che scoviamo (presunti) viaggiatori nel tempo in quadri antichi: un altro esempio è il dipinto del 1937 dell'artista italiano Umberto Romano, Mr. Pynchon and the settling of Springfield (tweet qui sotto), dove uno dei personaggi sembra osservare uno smartphone – che in realtà è probabilmente un semplice specchio.

Il potere del cambiamento. Ciò che ha maggiormente stupito Peter Russell, il funzionario governativo in pensione che per primo, nel 2017, notò lo strano oggetto sul dipinto di Waldmüller, è come il contesto in cui viviamo influisca sulla nostra capacità di interpretare ciò che vediamo: «Nel 1860 qualunque osservatore avrebbe identificato nell'oggetto che la ragazza ha tre le mani un libro di preghiere: oggi, tutti vediamo una giovane donna assorbita dalle notifiche del suo smartphone».

8 maggio 2023 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us