Internet nella vita reale: il progetto di Biancoshock

Chiacchiere "social" e condivisione in una realtà disconnessa dalla Rete, eppure molto comunicativa: le installazioni dello street artist milanese a Civitacampomarano (Molise).

chatwikipediawalltwittergmailantiviruswetransfertinderyoutubeebaygooglebarrssApprofondimenti
chat

Arrivi nel paesino dei nonni, pronto a staccare la spina per qualche giorno. Arrivi, e non c'è campo: niente WhatsApp, addio Facebook e Instagram, una difficile disintossicazione forzata. Ma forse non abbiamo bisogno di tutte queste sovrastrutture per comunicare: la dimensione "social" esiste da tempo, anche dove Internet non arriva, sembra suggerire Web 0.0, il nuovo progetto di Biancoshock a Civitacampomarano, un borgo medievale di 400 anime in provincia di Campobasso. Lo street artist milanese questa volta riflette sul reale concetto di comunicazione, in un mondo al contempo iperconnesso e sempre più alienante - il nostro - che spinge all'isolamento. Così dalle concitate conversazioni via chat si torna ai preziosi minuti a gettoni della cabina telefonica.

wikipedia

L'idea provocatoria è dimostrare che nella saggezza popolare e nelle tradizioni locali sono ancora conservate quelle funzioni che andiamo a cercare altrove: anche in una realtà non raggiunta dalla Rete si trovano interazioni, condivisione, memoria storica, pettegolezzi. Sono solo visibili in altre forme, sotto altre vesti.

wall

Nasce così una sorta di internet della vita vera, una rete di relazioni strettamente ancorata alla realtà e anche fortemente legata al territorio italiano, nel quale le piccole realtà come quella di Civitacampomarano sono ancora molto presenti (nella foto: una valida alternativa alla "bacheca" di Facebook).

twitter

I "cinguettii" di alcuni abitanti del paese (altro che 140 caratteri).

gmail

Una "Inbox" piena di posta in uscita. Con comunicazioni che partono e arrivano, ma senza fretta. Così prima di scrivere cose inutili, ci si pensa due volte.

antivirus

L'antivirus, che non bisogna aggiornare ogni volta. Biancoshock ha realizzato il progetto Web 0.0 per il CVTA' Fest, un festival internazionale dedicato alla street art che si è svolto a Civitacampomarano dal 21 al 24 aprile.

wetransfer

Grazie all'arte urbana, gli angoli dimenticati di questo piccolo fazzoletto di Molise riprendono vita, ritornano ad attirare l'attenzione nazionale, rivivono sotto una veste nuova: la manifestazione è stata promossa da Alice Pasquini, street artist e art director del festival, particolarmente legata al paese, dove è nato il nonno. Qui, una reinterpretazione di WeTransfer ideata da Biancoshock.

tinder

Prima di Tinder (e anche dopo, fortunatamente): gli appuntamenti alla vecchia maniera, sulla panchina del paese.

youtube

Un unico video, decine di utenti connessi per seguire la diretta: non su YouTube ma nel bar di paese, davanti alla partita. Per definire la sua arte, Biancoshock parla spesso di Effimerismo, una modalità espressiva il cui scopo è dar vita ad opere d'arte che esistano in maniera limitata nello spazio e nel tempo, ma che continuino a vivere per sempre nella memoria, grazie alle foto e ai video.

ebay

Ebay 0.0. Biancoshock ha all'attivo oltre 650 interventi realizzati in Italia e Croazia, Repubblica Ceca, Francia, Germania, Inghilterra, Ungheria, Lituania, Malesia, Malta, Norvegia, Polonia, Portogallo, Singapore, Slovacchia, Slovenia e Spagna. Un numero che è evidentemente destinato a salire: guarda anche alcune altre sue opere.

googlebar

Meglio di qualunque Hangout. Più utile di tante ricerche a vuoto.

rss

I feed RSS per tenersi sempre aggiornati sulle questioni di interesse. Qui sotto, un video delle opere realizzate da Biancoshock nel comune molisano.

Arrivi nel paesino dei nonni, pronto a staccare la spina per qualche giorno. Arrivi, e non c'è campo: niente WhatsApp, addio Facebook e Instagram, una difficile disintossicazione forzata. Ma forse non abbiamo bisogno di tutte queste sovrastrutture per comunicare: la dimensione "social" esiste da tempo, anche dove Internet non arriva, sembra suggerire Web 0.0, il nuovo progetto di Biancoshock a Civitacampomarano, un borgo medievale di 400 anime in provincia di Campobasso. Lo street artist milanese questa volta riflette sul reale concetto di comunicazione, in un mondo al contempo iperconnesso e sempre più alienante - il nostro - che spinge all'isolamento. Così dalle concitate conversazioni via chat si torna ai preziosi minuti a gettoni della cabina telefonica.