Arte

Così rinasce un’opera d’arte

Dietro le quinte di un restauro difficilissimo. Un miracolo di passione e tecnologia che ha fatto rinascere una tela gravemente danneggiata dal terremoto abruzzese del 2009. Un lavoro lungo e laborioso raccontato nelle tappe più importanti in questo video e, in modo più dettagliato, sul numero 252 di Focus (dal 20 settembre in edicola).

Era, ed è tornato a essere, un quadro bellissimo, anche se non tra i più celebri del nostro patrimonio: il Ritrovamento della vera croce del pittore Giulio Cesare Bedeschini, attivo a L’Aquila tra la fine del XVI e l’inizio del XVII secolo. Si trovava nella chiesa aquilana di San Francesco di Paola quando il terremoto del 6 aprile 2009 distrusse l’edificio e danneggiò gravemente la tela, rimasta sommersa dalle macerie. La famiglia Nicola, di Aramengo (Asti), che da tre generazioni si dedica ai restauri di opere d’arte, quando ha visto le condizioni in cui versava la tela non ha potuto resistere e, a proprie spese, ha deciso di riportarla al suo originale splendore. Pulitura, messa in sicurezza per il trasporto e poi il restauro conservativo vero e proprio (con la ricostruzione, ex novo, di una parte di dipinto andato completamente distrutto) hanno occupato per nove mesi tutta l’equipe di tecnici del laboratorio piemontese. Un lavoro lungo e laborioso raccontato nelle tappe più importanti in questo video e, in modo più dettagliato, sul numero 252 di Focus (dal 20 settembre in edicola). Ah..... l’opera è tornata in Abruzzo, a L’Aquila, custodita nella Curia Arcivescovile in attesa di essere ricollocata nelliedificio di provenienza.

1 gennaio 2014
Tag cultura - arte -
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us