Focus

Chiavi, gessetti e fantasia

Ottenere geniali collage a partire da qualcosa che tutti abbiamo in tasca: un mazzo di chiavi. I divertenti giochi di sovrapposizioni ideati da un fotografo russo.

Guarda anche: altre vignette realizzate a partire dai piccoli oggetti di tutti i giorni
Le incredibili sovrapposizioni di Marty Cooper
Le facce da cartoon dei pendolari nei disegni di uno di loro

Per realizzare un'opera d'arte non servono grandi mezzi o budget faraonici. Bastano un po' di fantasia e la giusta "chiave" interpretativa. E nelle opere del fotografo russo Stanislav Aristov questi ingredienti non mancano: utilizzando le comuni chiavi di casa e un semplice gessetto il 32enne crea immagini e vignette ironiche e divertenti, dall'unico comune denominatore metallico.

L'artista si è procurato chiavi di diverso formato, chiedendole in prestito a parenti e ferramenta, per trovare l'ispirazione adatta alla sua serie fotografica. Qui, un granchio con gli occhi a forma di chiave.

Guarda anche il granchio cheerleader che agita i pom-pon

Ispirato dalla civiltà dei Keymasters (letteralmente i "padroni delle chiavi") descritta nel romanzo fantascientifico russo Spectrum, di Sergei Lukyanenko (2002), Aristov vuole dimostrare con la sua arte che anche il più comune oggetto quotidiano può trasformare la nostra visione del mondo se interpretato con la giusta dose di immaginazione.

Basta un tratto di gesso bianco per trasformare la chiave di un cancello in una chitarra pronta da strimpellare.

Due chiavi simili danno vita a una pittoresca scena di pesca: il bottino di questo pescatore deve essere piuttosto pesante...

Qui, una chiave trasformata nello stelo di un soffione: l'unica parte che rimane quando passa un po' di vento.

Per trovare le chiavi adatte a dar vita a questi "sketch", Aristov ha frugato tra i banchi dei mercatini dell'usato e nelle tasche dei suoi amici più cari (a cui, speriamo, poi le abbia restituite): qui, un uomo che porta a spasso il cane.

Al posto del solito, sonoro tintinnio che fanno nelle tasche, ecco le chiavi trasformate in violoncelli pronti a deliziare le orecchie.

La chiave per leggere questo spartito? Avete l'imbarazzo della scelta.

Un quadretto più "bucolico": un fiore visitato da alcune farfalle impollinatrici. Aristov aveva già giocato con la figura delle farfalle in un lavoro precedente, in cui aveva utilizzato i fiammiferi per realizzare divertenti foto-collage.

I puntini dello Yin e lo Yang sono sostituiti dagli elementi protagonisti delle foto di Aristov.

Queste chiavi hanno preso il volo e difficilmente torneranno nella borsa del legittimo proprietario: con un paio di ali si sono trasformate in aereo.

Altre belle foto con le ali (guarda)
Gli aeroporti più belli e più strani del mondo

Con un po' di fantasia, le chiavi che abbiamo in tasca si sono tramutate in un terzetto danzante.

Chi vuole posare per una foto? Lasciatevi inquadrare dall'obiettivo, molto particolare, di questa fotocamera.

Che ore sono? Basta osservare le lancette - particolarissime - di questo orologio da parete.

Per realizzare un'opera d'arte non servono grandi mezzi o budget faraonici. Bastano un po' di fantasia e la giusta "chiave" interpretativa. E nelle opere del fotografo russo Stanislav Aristov questi ingredienti non mancano: utilizzando le comuni chiavi di casa e un semplice gessetto il 32enne crea immagini e vignette ironiche e divertenti, dall'unico comune denominatore metallico.