Apre Dismaland, il tetro parco dei divertimenti di Banksy

18 attrazioni strambe e spiazzanti progettate dal misterioso artista inglese. Sulla spiaggia abbandonata di Tropicana, nel Somerset, in Inghilterra. L'ingresso costerà soltanto 3 sterline. Il luna park dell’artista sarà visitabile solo per tre settimane, ma non è adatto ai bambini.

mappadismaland
La mappa del Parco di Banksy|Dismaland Ltd

Il parco dei divertimenti di Banksy sta per aprire i battenti. Lo ha annunciato il misterioso e controverso artista inglese alla BBC, spiegando che la location scelta è quella della spiaggia abbandonata di Tropicana presso Weston-super-Mare, nel Somerset inglese. Verrà aperto il 22 agosto e resterà attivo fino al 27 settembre.

Si tratta naturalmente di un parco dei divertimenti sui generis, a partire dal nome, Dismaland, un neologismo che allude a Disney usando la parola  dismal, tetro. Il nome per esteso è Dismaland Bemusement Park e il simbolo è un castello delle fiabe diroccato; disseminate fra un laghetto e le mura interne, si possono sperimentare 18 attrazioni progettate da Banksy, tendenzialmente spiazzanti e un po' dark.

 

Una fiaba decisamente dark... | Dismaland Ltd

L'ufficialità dell'apertura del parco è arrivata ora dopo un periodo di indiscrezioni e segretezza: per non rivelare la vera natura del luogo, l'organizzazione faceva finta che a Tropicana si stesse preparando il set per un film americano.

 


«Da piccolo amavo venire a Tropicana, così aprire di nuovo queste porte è per me un grande onore», ha dichiarato l'artista di Bristol, per cui questo parco non è altro che una nuova originale installazione artistica. Il payoff recita infatti: Dismal Land – a festival of art, amusements and entry-level anarchism, ovvero un festival di arte, divertimenti e anarchia per principianti. E, parodia nella parodia, sul sito si legge anche che «non sono ammessi spray, pennarelli, coltelli e rappresentanti legali della Walt Disney Corporation».

 

La visita al parco (2:16 in inglese)

 

Dismaland ospiterà anche opere di altri artisti come Damien Hirst, Jenny Holzer e Jimmy Cauty. Nelle 6 settimane di attività si terranno concerti, esibizioni ed eventi di vario genere. Per chi fosse interessato, l’ingresso costerà tre sterline (poco più di quattro euro), gratis i bambini sotto i 5 anni.

 

21 Agosto 2015 | Martino De Mori