Tele da spiaggia

L'artista Andres Amador ha scelto come tela per i suoi quadri in grande scala la sabbia di suggestive spiagge, sulle quali disegna giganteschi capolavori con il suo rastrello.

2012_03_amazing_sand_artworks-009copia
L'artista americano Andres Amador ha scelto come tela per i suoi quadri in grande scala la sabbia di suggestive spiagge, sulle quali disegna giganteschi capolavori con il suo rastrello.|Andres Amador/Caters News Agency/Iberpress

Altro che passare ai posteri: questo artista ha scelto di combattere continuamente contro le maree, sapendo di perdere in partenza. Ma quello che riesce a realizzare, per quanto temporaneo, è un vero capolavoro. Lui è Andres Amador di San Francisco e come tela per i suoi quadri in grande scala ha scelto la sabbia di suggestive spiagge che ricerca meticolosamente su Google Earth. Armato solo delle sue mani e di un rastrello, passa ore e ore a disegnare forme geometriche, mosaici e simboli che dopo poco verranno per sempre cancellati dalle onde del mare. Come fa? Guarda il video:


 

Ogni creazione di Andres richiede un'attenta scelta di tempi e luoghi, in quanto per realizzare le sue opere necessita di intere porzioni di litorale che restino libere dalle acque il tempo necessario per permettergli di tracciare ogni singola forma che con le altre andrà a comporre il gigantesco quadro, grande fino a 90x150 metri. Per questo motivo, una volta individuato il luogo, l'artista aspetta pazientemente una notte di luna piena per iniziare il suo lavoro, quando la bassa marea lascia scoperti ampi tratti di spiaggia deserta.


La realizzazione delle opere richiede tempi che variano in base alla loro complessità e all’ispirazione dell'artista. Andres lascia che sia il luogo stesso e gli elementi naturali presenti disseminati lungo la “tela” a ispirarlo di volta in volta, guidando il suo rastrello mentre traccia i solchi, le linee e i punti che compongono il suo effimero ricamo.

03 Maggio 2012 | Rebecca Mantovani