L'apatia dello spettatore non c'è, nel mondo reale
La riluttanza a intervenire in situazioni di emergenza se sono presenti anche altre persone si verifica solo nei contesti "protetti" di laboratorio: nelle risse di strada, offrono aiuto 9 persone su 10.
Pinocchio, il burattino-bambino
La prima puntata del racconto del pezzo di legno che doveva morire impiccato, ma è diventato bambino (a dispetto dell'autore), esce il 7 luglio 1881.
Altruisti, ma per il motivo sbagliato
Se perdete il portafogli, sappiate che la maggior parte dei cittadini del mondo è (abbastanza) disposta a restituirlo, soprattutto se pieno di soldi. Ecco perché (e dove andate più sul sicuro).
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Basta videogame! Perché con i figli è una lotta?
Per i ragazzi è difficile interrompere il gioco, ma questa non è dipendenza dalla tecnologia. È biologia: l'area cerebrale che controlla impulsi e decisioni non è del tutto matura fino ai 25 anni.
La prima volta non si scorda mai?
Uomini e donne vivono la prima esperienza sessuale con sfumature diverse, eredità dell'evoluzione.
Le origini profonde delle allucinazioni
Un viaggio psichedelico dei topi rivela che, durante queste esperienze, l'attività neurale è ridotta e fuori tempo: il cervello compensa integrando i dettagli mancanti e formando immagini distorte.
Che cos’è la verginità?
Essere vergine significa non avere mai avuto rapporti sessuali completi. Sia l’uomo che la donna, quindi, al primo rapporto sessuale perdono la loro verginità. Con una differenza...
Timidi per sempre
Una piccola struttura cerebrale ci fa essere, o rimanere, timidi.
Punto G: chi l'ha visto?
Il punto G non è un punto e non si chiama G. Pertanto, non è vero che le donne che non raggiungono l'orgasmo non hanno il punto G.
Linguaggio: quanto spazio occupa, nella memoria?
I dati relativi al significato delle parole, alla loro occorrenza e al loro utilizzo richiedono uno spazio equivalente a 1,5 megabyte di dati: quanti ne teneva il floppy disk.
Smartphone: di che cosa è fatto
Guerra, violenza, lavoro in condizioni disumane: l'altra faccia degli smartphone e degli altri nostri dispositivi elettronici.