Perché proviamo disgusto?
Questa emozione primaria ci tiene lontani da sostanze e cibi che possono nuocere alla nostra salute, oltre che da situazioni e persone che potrebbero rivelarsi pericolose.
Perché la gioia ci migliora?
È l'emozione che ci apre al mondo e che accende la nostra creatività. E, dice la scienza, può essere coltivata. Lo racconta questo articolo di Focus Extra. 
5 modi per riconoscere un bugiardo
Non è facile capire quando qualcuno mente, ma ci sono alcuni comportamenti che possono essere un indizio.
A che cosa serve la rabbia?
In questi giorni abbiamo visto alcuni personaggi dello sport perdere la testa per la rabbia, un'emozione che ci spinge a compiere gesti anche rischiosi. Qual è la sua origine? A cosa serve? 

Come vengono girate

 

le scene di SESSO 
 

dei FILM?

ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

L'acqua che fa bene e rispetta l'ambiente
Il Gruppo Sanpellegrino si impegna per diffondere la cultura del rispetto e della sostenibilità ambientale, valorizzando e proteggendo i territori da dove sgorgano le sorgenti e promuovendo la "cultura dell'idratazione".
Quella musica nella testa? Per il cervello è reale
L'analisi dei suoni e della loro organizzazione è la stessa, anche quando un motivetto è solo immaginato (e non udito). La scoperta potrebbe servire per i pazienti con difficoltà nel linguaggio.
Che cos’è la reattanza?
Non volete fare qualcosa? Obbedire vi costa? Date la colpa alla reattanza.
4 motivi per essere gentili. Non solo oggi
Oggi è la giornata mondiale della gentilezza. E fra i tanti motivi per cui vale la pena essere ben educati e altruisti, noi ne abbiamo scelti 4. Provati dalla scienza.
L'ormone che aiuta gli uomini imbranati
Se il capitolo donne è un tasto dolente, ecco una buona notizia: c'è un ormone che fa da "viagra mentale" e favorisce disinvoltura e intraprendenza con il gentil sesso.
La maledizione della super memoria
Viaggio nel cervello delle persone che non riescono a dimenticare, anche a distanza di anni: ecco come vive chi soffre di sindrome ipermnestica, condannato a ricordare.
Non siamo bravi a fare previsioni su noi stessi
Quando immaginiamo il nostro futuro, tendiamo a minimizzare le stime di eventi nefasti e a sovrastimare quelle di fatti positivi: un errore di giudizio che ci rende inaffidabili.
Elettrodi per facilitare l'apprendimento
Una stimolazione non invasiva della corteccia cerebrale rende più veloce del 40% l'associazione di ricordi nei macachi: i risultati di uno studio internazionale finanziato dalla DARPA.