Quale intelligenza hai?
Quella verbale degli scrittori o quella matematica degli ingegneri? Perché secondo uno psicologo statunitense, di intelligenza non ce n'è una sola, ma nove, o anche dieci.
Come si rafforzano le convinzioni antiscientifiche
Sono gli amici a portare sulla cattiva strada... in questo caso è vero: uno studio svela che il parere di chi ci circonda può rendere ancora più radicate opinioni false e non supportate da alcuna prova.
Perché proviamo disgusto?
Questa emozione primaria ci tiene lontani da sostanze e cibi che possono nuocere alla nostra salute, oltre che da situazioni e persone che potrebbero rivelarsi pericolose.
Perché la gioia ci migliora?
È l'emozione che ci apre al mondo e che accende la nostra creatività. E, dice la scienza, può essere coltivata. Lo racconta questo articolo di Focus Extra. 

Come vengono girate

 

le scene di SESSO 
 

dei FILM?

ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Come uscire dalla crisi
Come uscire dalla crisi. La storia di “Punto Ambiente” ed Afol.
Una storia di formazione davvero di successo
La storia di Manuel, apprendista falegname, che ha disegnato quasi per sfida un tavolo... che è diventato un prodotto dell'azienda in cui lavora.
L’alternanza scuola lavoro funziona?
L'Assessore al Lavoro della regione Toscana parla dei successi dell'alternanza scuola-lavoro.
Quanta energia serve per minare Bitcoin?
Il valore della criptovaluta non è l'unica cosa ad aver subito un'impennata negli ultimi mesi: anche l'energia necessaria ad estrarli è salita a livelli ecologicamente non più sostenibili.
Gli stressati preferiscono le donne tonde?
Secondo uno studio dell’Università di Newcastle gli uomini più stressati provano maggiore attrazione per le donne più...
Perché l'uomo ha perso l'osso del pene
Ce l'hanno macachi, bonobo e scimpanzé, ma è assente negli umani. La storia evolutiva dell'osso penico aiuta a capire perché, in fondo, non ne abbiamo più bisogno.
Più intelligenti grazie a "iniezioni" di dopamina
Nel nostro cervello questo neurotrasmettitore è presente in dosi più generose che in quello di scimpanzé, bonobo e gorilla. Potrebbe aver dato "la spinta" alle funzioni cognitive umane.