Sesso orale a rischio?

papilloma

Troppo sesso orale potrebbe essere pericoloso. Non è uno scherzo ma il risultato di una ricerca - condotta al Johns Hopkins Kimmel Cancer Center di Baltimora e pubblicata sul New England Journal of Medicine - che mette in relazione il sesso orale con alcune forme di tumore, legate al tratto orofaringeo.
Gli scienziati pensano che sia tutta colpa di un virus: il papilloma (Hpv), implicato, secondo alcuni precedenti studi, nello sviluppo dei tumori al collo dell’utero.
Individui sani e pazienti affetti da tumore alla gola sono stati sottoposti ad alcuni test per vedere se avevano mai sviluppato il papilloma e, contemporaneamente sono stati intervistati sulla loro vita sessuale, scoprendo che chi aveva contratto prima il virus aveva una maggiore possibilità di ammalarsi di cancro. E coloro che avevano avuto più di sei partner per il sesso orale durante la loro vita erano più a rischio Hpv. Il meccanismo non è ancora chiaro e si sospetta che le particelle infette si “annidino” nelle tonsille, provocando alcuni tumori.
Ma niente allarmismi, si stima che molte persone nel corso della vita si infettino con l'Hpv e quasi sempre l’infezione si risolve senza conseguenze. I fattori di rischio maggiore sono legati soltanto ad alcuni ceppi del virus, come l’Hpv 16.

Nella foto: il papilloma virus al microscopio.

11 Maggio 2007