Petto in fuori

Foto, record, misure e curiosità sulla massa grassa più desiderata che ci sia: il seno.
Guarda anche: Perché le donne hanno solo due seni, mentre altri animali di più?Si può allattare con il seno rifatto? -  Capezzoli: che se ne fanno i maschi? - E la fotogallery su un'altra parte del corpo che l'evoluzione ci ha fatto apprezzare

poppe20051123171223_5spl_h110363_powdered_mediagetty_84392015-mursigetty_79659202getty_95520283getty_84519250rtr2bh0yformaggigetty_ec5686-001-silicongetty_71700650getty_71318925rtr27r5tartrtr1glu7boobsrtr23zp0_comprtx8eflswazirtr2aaw4berlusconirtr1q0eubambolasheylahersheyva8getty_92417776jasminetridevilApprofondimenti
poppe

Grande o piccolo, naturale o al silicone, c'è poco da fare: quando l'occhio casca lì, distogliere lo sguardo diventa un problema. Siamo parlando del seno, strumento di seduzione, laboratorio biochimico e... grande business. Ma perchè piace così tanto, soprattutto agli uomini? E qual è la sua misura media? E quali sono i seni da record? Nell'attesa dell'Internet 3.0 (quello da toccare), non perdetevi la fotogallery più hot di Focus.it, in cui scoprirete queste e tante altre curiosità sulla massa grassa più ammirata e desiderata.
Nella foto: un'enorme seno pubblicitario campeggia per le strade di Ljubljana, in Slovenia... ma il passante non sembra accorgersene: il sesso non vende più?

20051123171223_5

Non succede ovunque nel mondo che il seno sia simbolo erotico: in alcuni paesi per esempio serve solo ad allattare i bambini, come nell'Africa sub equatoriale dove non si svezzano prima dei 2-3 anni. In alcune zone meridionali dell'India poi andare in giro a seno scoperto è assolutamente normale e non attira alcun interesse sessuale.
Nel resto del mondo però il seno non passa inosservato ed è diventato vero e proprio attributo erotico dopo che l'evoluzione ha fatto camminare eretti i nostri antenati e ha donato alle femmine un seno prominente che ricordasse ai maschi i glutei. Oggi il seno pubblicizzato ed esibito non fa più alcun scalpore e si può trovare esposto anche in una mostra d'arte contemporanea. Come quella svoltasi in Serbia che ha ospitato quest'opera di Gordana Belic.

spl_h110363_powdered_media

Lo riconoscete? Anche un comune alimento come il latte in polvere, se analizzato attraverso le lenti di un microscopio a scansione elettronica, assume un aspetto insolito. Questa polvere si ottiene facendo passare il latte liquido in cilindri rotanti riscaldati o polverizzandolo a una temperatura di circa 50°C. Tutti procedimenti che consentono all’alimento di mantenere le proprie qualità nutrizionali. Anche se, secondo una recente ricerca, niente è più nutriente (e curativo) del latte materno di una mamma di buonumore che allatta al seno.

Ma il latte fa bene o fa male? Vedi lo speciale.

getty_84392015-mursi

Funzione principale del seno è quella di allattare. Ma come viene prodotto il latte all'interno delle mammelle? Viene sintetizzato all'interno di strutture chiamate lobi, simili a grappoli d'uva, formate da migliaia di vescicole dette "acini mammari". Qui viene prodotto il latte, che attraverso un complesso sistema di tubicini, i dotti mammari, arriva fino ai capezzoli. I lobi, anche se in forma atrofizzata, sono presenti anche nei maschi.
Non occorre un seno abbondante per allattare: anche la mamma più piatta, se tutto funziona correttamente, durante l'allattamento può arrivare a produrre fino a 1 litro di latte al giorno (una mucca arriva può arrivare a 25).
Nella foto una donna etiope della tribù Mursi allatta il suo bambino. I dischi di legno inseriti nel labbro inferiore e la pittura bianca sul corpo sono considerati segni di bellezza.

getty_79659202

Ma come mai l'uomo, i primati e quasi tutti i grandi mammiferi hanno solo 2 seni mentre altri animali ne hanno molti di più? Dipende da quanti cuccioli devono poter allattare contemporaneamente: una donna, un elefante o un rinoceronte difficilmente hanno più di cucciolo alla volta. Molto diversa è la situazione del tenrec, un piccolo mammifero simile al riccio originario del Madagascar che con i suoi 22 capezzoli detiene il record dell'animale più dotato.
La balenottera azzurra, il più grande mammifero vivente (30 metri di lunghezza e 150 tonnellate di peso) è invece la più grande produttrice di latte: fino a 70 litri al giorno. E il suo cucciolo, bevendolo, aumenta il proprio peso fino a 90 kg al giorno.

getty_95520283

Le mammelle sono composte principalmente da grasso che inizia ad accumularsi attorno ai lobi e sotto la cute durante la pubertà. Con il suo peso tende a depositarsi verso il basso conferendo al decoltè la caratteristica forma curva. E' proprio questa massa grassa che permette alla mamma di continuare ad allattare la prole anche in caso di scarsità di cibo o diete molto povere: basta che beva e il suo organismo trasformerà l'acqua e i sali minerali in nutrimento per il piccolo, traendo dall'adipde l'energia necessaria al processo.
Ma perchè tende a cadere? Tutta colpa della gravità: la ghiandola mammaria ha pochissime connessioni con il tessuto muscolare circostante e la forma del seno dipende esclusivamente da quella della pelle che lo contiene. Palestra, creme o esercizio fisico possono poco contro il progressivo rilasciamento dei tessuti provocato da gravidanze, allattamento, o anche solo dal passare degli anni.
Le docce fredde possono aiutare a tonificare, ma qui si esagera: queste robuste signore scozzesi festeggiano il capodanno nelle gelide acque di un fiume nei pressi di Edinburgo.

getty_84519250

Alla fine del 2008 Facebook ha eliminato dalle proprie pagine tutte le foto di mamme che allattano al seno considerandole sconvenienti. "Mostrare per intero un seno con tanto di capezzolo e areola viola le regole di Facebook" ha dichiarato ai media Barry Schnitt, il portavoce del social network. Per protesta molti gruppi di mamme hanno manifestato con poppate di massa, come questa fotografata a Praga.
Ma anche nella nostrana Madonna di Campiglio qualcuno ha avuto da ridire...

rtr2bh0yformaggi

Ma il latte materno non è solo per i bambini: lo chef americano Daniel Angerer lo utilizza per confezionare tartine al formaggio di mamma. Leggere e naturalmente dolci. "Sono più sana della mucca media e certamente non alimentata a steroidi", ha dichiarato  Lori Mason Angerer, moglie di Daniel e produttrice del latte, al New York Post.
La commercializzazione del formaggio al latte materno è comunque stata proibita dalle autorità perchè l'essere umano non è presente nell'elenco delle specie da latte.
Anche i neonati possono produrre qualche goccia di latte dalle mammelle: questa sostanza (detta latte di strega) è molto simile al colostro, cioè il primo latte che la mamma produce subito dopo il parto. Questo fenomeno, dovuto all'elevatissima concentrazione di estrogeni nel sangue del neonato, può manifestarsi anche nei maschi e sparisce da solo nel giro di qualche settimana.

getty_ec5686-001-silicon

Più di 3 milioni di donne nel mondo si sono sottoposte a un intervento di mastoplastica. Negli USA la mastoplastica additiva è l’intervento di chirurgia estetica più diffuso, con oltre 307.000 casi. In Italia, secondo i dati diffusi dalla Società Italiana di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica, sono circa 80.000 l'anno.
Rifarsi il seno non è comunque economico: un decoltè nuovo può costare dai 5 ai 10.000 euro. La più diffusa leggenda metropolitana attorno ai seni al silicone racconta che possano scoppiare in aereo. In realtà si tratta di una bufala: le protesi di silicone, se difettose, possono rompersi, ma non "scoppiare" a causa dell'altitudine: il silicone è un liquido stabile e le cabine degli arei sono pressurizzate.
Nella foto: il chirurgo realizza una tasca sotto la pelle delle paziente e inserisce la protesi. L'intervento dura circa un'ora e richiede circa due giorni di degenza.
Ma le protesi mammarie hanno conseguenze sulla salute? Scoprilo qui.

getty_71700650

Rifarsi il seno sarebbe l'anticamera del tradimento: lo rivela un recente studio condotto presso l'Università la Sapienza di Roma dal professor Giulio Basoccu, docente di chirurgia estetica. La ricerca è stata realizzata su 300 donne tra i 25 e i 40 anni fidanzate o sposate, che negli ultimi cinque anni hanno ingrandito il loro seno. Il 35% delle intervistate, in pratica una su tre, ha dichiarato di aver ceduto per la prima volta alle avance di altri uomini dopo il ritocco al seno. Il 38% delle donne ha invece dichiarato che, pur non essendo arrivate al tradimento, ha visto più interesse da parte degli uomini con i quali ha instaurato piccoli giochi di seduzione femminile. "Le pazienti" ha dichiarato Basoccu, "ci hanno detto che con il seno nuovo si sono subito sentite più donne e la maggior parte di loro ha dichiarato di aver avuto la necessità di mettere in mostra il proprio decolletè acquistando abiti diversi da quelli che avevano sempre indossato, abiti scollati che dessero spazio alla nuova morbidezza che non era mai appartenuta loro".
Sapevate che la chirurgia estetica è nata più di 3.000 anni fa?

getty_71318925

Ma perchè più è grande più piace agli uomini, o almeno a molti di loro? I sessuologi spiegano che la mammella è l'oggetto del desiderio dei neonati fin dai primi istanti di vita. In alcune personalità questa voglia di mamma-mammella rimane anche in età adulta, ed ecco perchè alcuni uomini sono attratti dai seni esageratamente grandi. Non solo ricordano la madre, ma il seno che schiaccia, rendendo la donna dominante, consente loro di sottrarsi da ogni dovere, compreso quello di dare piacere alla partner.
Nella foto: la modella Jodie Marsh sfoggia un look "total nude" per una serata mondana londinese nel 2006.

rtr27r5tart

Con l'età, si sa, il decoltè tende a soggiacere alle regole della fisica e della forza di gravità. Ma non è comunque detto che un seno rilassato non possa avere i suoi estimatori: basta qualche tocco di pennello … ed eccolo trasformato in opera d’arte, come quello di questa modella in mostra al concorso interazionale di body art di San Pietroburgo.

rtr1glu7boobs

Tra le varie manifestazioni a sfondo erotico più o meno spinto che hanno per protagonista il seno, una delle più originali è senza dubbio "boobs on bike", letteralmente "tette in moto". E' l’evento più noto della fiera del sesso che si tiene ogni anno a Auckland, in Nuova Zelanda, durante il quale le pornostar sfilano a seno nudo a bordo di grosse custom sul viale principale della città. Le proteste antipornografia dei cittadini fanno da contorno a questa chiassosa parata.
E chi ha un seno troppo piccolo potrebbe avere problemi ad andare in moto sulle strade del Vietnam: il governo ha infatti stabilito una serie di misure minime (altezza, peso, circonferenza toracica) al di sotto delle quali non è possibile ottenere la patente. Tutto in nome della corretta alimentazione e della salute.

rtr23zp0_comp

Tra i primi spettacoli che hanno "scoperto" il seno c'è sicuramente il cabaret del Moulin Rouge, il noto e trasgressivo locale parigino nato nel 1870. Le sue 60 ballerine avavano, e devono avere ancora oggi, caratteristiche fisiche ben precise: alte 1,75 devono avere un seno non troppo prosperoso, una solida preparazione di danza classica e soprattutto una grande forza di volontà.
Di solito cominciano ad esibirsi molto giovani e il contratto di lavoro é spesso firmato dai genitori. La maggior parte di loro viene dall’Australia. La loro vita privata e professionale è scandita da regole ferree: devono presentarsi tutte nel locale alle 7:30, non possono ingrassare o dimagrire, il colore e il taglio dei capelli sono tenuti sotto stretta sorveglianza.
Per realizzare lo spettacolo é necessario l’intervento di tantissime persone, circa 350, di cui 80 in sala e 20 in cucina, oltre agli artigiani che fabbricano le scarpe e le piume. Lo spettacolo costa circa 7.000.000 di Euro l’anno, che servono per realizzare 1000 costumi, 800 paia di scarpe e comprare chili di lustrini.

rtx8eflswazi

Il seno è strumento di seduzione in moltissime culture: rappresenta l'essenza della femminilità ed è un richiamo erotico molto forte. Ma perché, visto che non è implicato direttamente nella riproduzione? Secondo gli antropologi la forma del seno femminile ricorderebbe quella delle natiche e avrebbe iniziato a sostituirle come richiamo sessuale quando l'uomo ha assunto la posizione eretta e ha inziato ad accoppiarsi frontalmente.
In questa foto migliaia di aspiranti spose del sovrano dello Swaziland, a seno nudo, si presentano al suo cospetto per permettergli di scegliere la sua quattordicesima moglie.
 
Vuoi scoprire altre curiosità sul fondoschiena e dintorni?
Non perderti la fotogallery "In fondo in fondo è un piacere".

rtr2aaw4berlusconi

Seni e volti noti sono i protagonisti di questo carro allegorico che ha sfilato a un recente carnevale di Colonia, in Germania. Il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi fa capolino da un mare enormi seni nudi. È chiaro il riferimento alle polemiche a sfondo sessuale che nei mesi precedenti avevano fatto parlare giornali e televisoni di tutto il mondo.

rtr1q0eubambola

E c'è anche chi non disdegna una bella fanciulla con seno, ma anche tutto il resto, di purissima plastica. Sembrerà strano, ma c'è chi non disdegna la compagnia di una di queste bambole. Realizzate con i tratti somatici più diversi costano dai 1000 ai 10.000 euro, a seconda dei materiali con cui sono realizzati e delle funzionalità. I modelli più evoluti hanno pelle in latex, si scaldano fino a 36°, hanno uno scheletro metallico e catatteristiche tattili molto sofisticate.

sheylahersheyva8

Il seno più grande del mondo è della brasiliana Sheyla Hershey, entrata nel Guinness dei Primati con la sua 9a misura. Conquistare questo singolare record non è stata comunqe una passeggiata, visto che Sheyla si è dovuta sottoporre alla bellezza di 9 interventi chirurgici. Il più grande seno naturale appartiene invece a Norma Stitz (al secolo Annie Hawkins-Turner), americana di 50 anni, che vanta una circonferenza di ben 177,8 centimetri.

getty_92417776

Il reggiseno non è un invenzione moderna: ci avevano già pensato i romani che non amando la vista dei seni troppo grandi, li comprimevano con cinghie e corpetti di cuoio. Ma il reggiseno, oltre a contenere e sostenere le forme femminili, serve anche ad esaltarle: il primo push-up della storia risale al 1961 ed è stato messo a punto dalla stilista francese Louise Poirier. Da allora ne sono nati di ogni tipo, forma, colore e materiale, come questo realizzato con un tessuto fluorescente che brilla al buio, sottolienando ed evidenziando le forme.
Progettare un reggiseno che funzioni non è comunque alla portata di tutti: per questo a Hong Kong, presso la Polytechnic University, è possibile frequentare un corso di laurea specialistica per lo studio, la progettazione e la realizzazione di reggiseni.

jasminetridevil

La storia ha fatto il giro del mondo nell'autunno 2014, riportata anche da giornali di una certa importanza, ma si tratta di un falso: una ragazza della Florida, Jasmine Tridevil, si sarebbe fatta aggiungere un terzo seno, vedi foto, per partecipare a un reality show.

Si tratta di una bufala che ha confermato quanto già si sa: internet è un terreno fertile per le bufale (a cui tendiamo tutti a credere, come successo anche a grandi giornali).

Tecnicamente un intervento del genere è possibile (senza photoshop), ma sarebbe lungo, costoso e complicato. E violerebbe le norme etiche dei chirurghi plastici.

Innanzitutto occorrerebbe inserire una protesi temporanea per allungare gradualmente la pelle tra i seni. Dopo sei mesi questo sistema di espansione dei tessuti andrebbe sostituito con una protesi permanente.

Grande o piccolo, naturale o al silicone, c'è poco da fare: quando l'occhio casca lì, distogliere lo sguardo diventa un problema. Siamo parlando del seno, strumento di seduzione, laboratorio biochimico e... grande business. Ma perchè piace così tanto, soprattutto agli uomini? E qual è la sua misura media? E quali sono i seni da record? Nell'attesa dell'Internet 3.0 (quello da toccare), non perdetevi la fotogallery più hot di Focus.it, in cui scoprirete queste e tante altre curiosità sulla massa grassa più ammirata e desiderata.
Nella foto: un'enorme seno pubblicitario campeggia per le strade di Ljubljana, in Slovenia... ma il passante non sembra accorgersene: il sesso non vende più?