Sessualità

Iniezioni di testosterone per allungare il pene

Non è una soluzione a problemi di autostima, ma una cura medica: un paziente incapace di produrre l'ormone ha seguito la terapia per 9 mesi, raddoppiando le dimensioni dell'organo.

In alcuni casi, le dimensioni contano. Un uomo con ipogonadismo, una patologia che comporta una inadeguata secrezione di ormoni sessuali, è riuscito a raddoppiare le dimensioni del pene grazie a prolungate iniezioni di testosterone. Il caso del paziente, un 34enne pachistano, è stato descritto sul British Medical Journal.

Sotto la media. L'uomo si era presentato all'Aga Khan University Hospital di Karachi lamentando la quasi totale assenza di barba e peli corporei, nonché la scarsità di erezioni mattutine (uno dei sintomi dei bassi livelli di testosterone). Ulteriori approfondimenti hanno rivelato un pene di dimensioni ridotte - 5 cm alla massima estensione: come quello di un dodicenne - testicoli grandi la metà del dovuto e l'assenza di eiaculazioni.

La diagnosi. Al paziente è stato diagnosticato - benché tardivamente - l'ipogonadismo, che di solito si accerta durante la pubertà. Questa condizione, nella variante maschile, comporta l'inadeguata produzione di testosterone: nel giovane i valori si trovavano 4 volte sotto la soglia minima di un uomo di quell'età e provenienza (55,99 nanogrammi per decilitro di sangue contro i 270-1070 della norma).

La terapia. Per colmare il deficit, l'uomo è stato sottoposto a iniezioni di testosterone per 9 mesi: al termine del trattamento, il pene aveva raggiunto i 9,5 cm di lunghezza, e i testicoli erano raddoppiati in dimensioni, raggiungendo un diametro di 20 mm. A quel punto, la terapia è stata sospesa: il trattamento, effettuato solo sotto controllo, è infatti giustificato soltanto da una seria condizione medica.

18 giugno 2017 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us