Con un bacio si trasmettono 80 milioni di batteri

Lo scotto che paghiamo al romanticismo? Un'enorme quantità di batteri che migra nella nostra bocca a ogni effusione. Questa fauna è in realtà estremamente utile. E potrebbe aver contribuito all'evoluzione del gesto più amato.

reu
Astenersi schizzinosi.|REUTERS/Russell Cheyne

Chi è alla vigilia di un primo appuntamento potrebbe non volerlo sapere, ma in fondo è scienza: un appassionato bacio alla francese di 10 secondi è sufficiente per ereditare 80 milioni di batteri dal partner.

 

È quanto emerge da uno studio olandese pubblicato sulla rivista Microbiome, secondo il quale le coppie più affiatate avrebbero anche comunità di batteri orali molto simili.

 

Abitati. Dentro e sopra al corpo umano "pascola" un ecosistema di 100 trilioni di microrganismi indispensabili per digerire il cibo, sintetizzare nutrienti e prevenire malattie. La composizione del microbioma - così si chiama questo nutrito gruppo di ospiti - è determinata da età, alimentazione, genetica, ma anche dagli individui con cui interagiamo.

 

Secondo alcuni biologi avremmo 10 volte più germi che cellule: in pratica, siamo una comunità di microrganismi che cammina. Soltanto nella bocca, vivono 700 diverse varietà di batteri.


Caccole, peli superflui, ossa che fanno rumore:
tutte le curiosità sul corpo umano

domande indiscrete. Per comprendere meglio come l'interazione con i nostri cari influisca sulla flora batterica orale, i ricercatori della Netherlands Organisation for Applied Scientific Research (TNO) hanno chiesto a 21 coppie di completare un questionario su frequenza e durata dei propri baci. Quindi hanno prelevato campioni di saliva da entrambi i membri per censire i batteri presenti sulla lingua e nella saliva.

effusioni in laboratorio. Le coppie che hanno riferito di baciarsi più spesso hanno evidenziato anche una flora batterica orale molto simile. Per capire quanti batteri si trasmettano con un singolo bacio, gli scienziati hanno chiesto a un membro di ogni coppia di bere un drink probiotico, contenente varietà note di Lactobacillus e Bifidobacterium. I partner sono stati quindi invitati a baciarsi in un ambiente controllato: si è visto così che con un bacio di 10 secondi si trasferiscono nella cavità orale dell'amato/a ben 80 milioni di batteri.

 

Perché ci baciamo. I benefici dati dalla condivisione di una flora batterica simile potrebbero aver contribuito all'evoluzione del bacio prolungato, un gesto tipicamente umano che accomuna il 90% delle culture conosciute. Altre spiegazioni scientifiche sul perché ci si baci includono la necessità di ricevere informazioni sulle caratteristiche genetiche del partner, quella di bruciare calorie ed eliminare lo stress.

 

 

14 Febbraio 2015 | Elisabetta Intini