Sessualità

Chi guarda film porno tradisce di più?

Secondo un nuovo, controverso studio americano, chi consuma pornografia vede il sesso extraconiugale come qualcosa di normale e gratificante. Per questo sarebbe più portato all'infedeltà coniugale.

Le persone che guardano filmati pornografici sarebbero le più infedeli? Secondo una nuova ricerca pubblicata su Psychology of Popular Media Culture potrebbe essere proprio così.

Poiché nella pornografia il sesso extraconiugale è visto come qualcosa di normale e di gratificante, diversi studi psicologici recenti hanno cercato di capire se anche le persone che consumano abitualmente pornografia sono più portati a tradire il partner.

Domande indiscrete
Per questo studio, basato in realtà su un numero ristretto di persone, i ricercatori hanno intervistato 551 adulti sposati degli Stati Uniti. Per riuscire a capire se erano abituali consumatori di pornografia, sono state fatte loro domande del tipo: «Avete visto un film hard nell'ultimo anno?». E per capire la loro predisposizione all'infedeltà: «Cosa pensate di una persona sposata che ha avuto rapporti sessuali con una persona diversa dal coniuge?».

Infedeltà e... divorzi
Dopo aver esaminato le risposte e incrociato i dati, i ricercatori sono arrivati alla conclusione: chi consuma più pornografia è più propenso a ritenere normale il sesso extraconiugale. E quindi anche ad essere infedele con il partner. La ricerca è interessante da un punto di vista comportamentale ma ha diversi limiti. I più evidenti sono il campione statistico (molto limitato) e la struttura delle domande (che si prestano alla mancanza di sincerità nelle risposte). E le conclusioni si prestano a numerose critiche. Se valgono gli stessi meccanismi, chi guarda molti film di guerra potrebbe essere più propenso alla vendetta e alla violenza.

Ti può interessare anche

ASCII porn: il porno online a punti e virgole
VAI ALLA GALLERY (N foto)

Domande indiscrete
Per questo studio, basato in realtà su un numero ristretto di persone, i ricercatori hanno intervistato 551 adulti sposati degli Stati Uniti. Per riuscire a capire se erano abituali consumatori di pornografia, sono state fatte loro domande del tipo: «Avete visto un film hard nell'ultimo anno?». E per capire la loro predisposizione all'infedeltà: «Cosa pensate di una persona sposata che ha avuto rapporti sessuali con una persona diversa dal coniuge?».

Infedeltà e... divorzi
Dopo aver esaminato le risposte e incrociato i dati, i ricercatori sono arrivati alla conclusione: chi consuma più pornografia è più propenso a ritenere normale il sesso extraconiugale. E quindi anche ad essere infedele con il partner. La ricerca è interessante da un punto di vista comportamentale ma ha diversi limiti. I più evidenti sono il campione statistico (molto limitato) e la struttura delle domande (che si prestano alla mancanza di sincerità nelle risposte). E le conclusioni si prestano a numerose critiche. Se valgono gli stessi meccanismi, chi guarda molti film di guerra potrebbe essere più propenso alla vendetta e alla violenza.

Ti può interessare anche

Presi nella Rete del sesso
VAI ALLA GALLERY (N foto)

In fondo in fondo... è un piacere
VAI ALLA GALLERY (N foto)

19 maggio 2014 Fabrizia Sacchetti
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us