Amicissimi dei suoi amici: è una buona idea?

Diventare molto amici del proprio partner non è sempre la cosa migliore da fare. Il motivo è sorprendente.

corbis_42-25405265
Troppa confidenza con gli amici di lui può portare a disfunzioni erettili?|© Vstock LLC/Tetra Images/Corbis

Sembra che un atteggiamento troppo cameratesco possa causare qualche problema al partner. Questo accadrebbe soprattutto se è la donna a trascorrere molto tempo con gli amici di lui. Gli studiosi della ricerca realizzata dalla Cornell University di Ithaca (New York) e pubblicata sull’American Journal of Sociology, hanno intervistato più di 3.000 uomini di età compresa fra i 57 e gli 85 anni e hanno scoperto che, se la partner è troppo in confidenza con gli amici di lui, il compagno ha un’alta probabilità di sviluppare disturbi erettili.

 

Competizione. Secondo gli studiosi, un uomo la cui partner ha un maggior contatto con i suoi amici di quanto non ne abbia lui stesso ha il 92% di probabilità in più di avere difficoltà a raggiungere o mantenere l’erezione, di un uomo che mantiene relazioni più strette di quanto non faccia la sua compagna. Il problema si evidenziava soprattutto fra i 50-60enni e diminuiva nei 70-80enni, forse perché la competizione maschile va spegnendosi e con l’età si tenderebbe a privilegiare il vissuto comune, le esperienze passate insieme piuttosto che l’autonomia e l’indipendenza.

 

INTIMITÀ. Secondo i ricercatori avere amici in comune è un fattore positivo per la coppia ma, se i rapporti diventano troppo stretti e camerateschi, rischiano di minare l’intimità.

 

 

 

16 Marzo 2015