Scuola e Università

Perché Internet non ci fa cambiare idea?

Una ricerca sui nostri comportamenti quando cerchiamo informazioni online sembra dimostrare che prestiamo attenzione solamente a ciò che già conosciamo, snobbando quello che invece è veramente...

Perché Internet non ci fa cambiare idea?
Una ricerca sui nostri comportamenti quando cerchiamo informazioni online sembra dimostrare che prestiamo attenzione solamente a ciò che già conosciamo, snobbando quello che invece è veramente nuovo. È per davvero questo il comportamento dei navigatori? Ne abbiamo parlato con Marco Lombardi, docente di Sociologia all'Università Cattolica di Milano. (Elisabetta Intini, 15 maggio 2008)

Avventurarsi in una ricerca online è come aprire un armadio stracolmo di libri: veniamo subito travolti da una quantità di informazioni...

IO MI CURO DA SOLO

Enrico Coiera

CAMBIARE IDEA? MICA FACILE!

Marco Lombardi

COSÌ SI ABBATTE LA COMPLESSITÀ

Ci caschiamo (quasi) sempre
Il meccanismo di selezione delle informazioni che mettiamo in atto sulla base di quello che già sappiamo entra in gioco ogni volta che siamo chiamati a confrontarci con una nuova "scoperta". Ma oltre ai nostri pregiudizi, ci sono altri fattori che condizionano le nostre ricerche online.

Noi e il Web: soli davanti al monitor... Di fronte alla "complessità" di Internet capita anche di sentirsi così, ma non è solamente Internet a farci questo effetto.

Marco Lombardi

L'ULTIMO CLIC...

La soluzione è una nuova generazione di software?
Immaginate un motore di ricerca "avanzato", capace di filtrare e organizzare le informazioni trovate durante una ricerca. Potrebbe farci superare i nostri pregiudizi? Forse, ma potrebbe anche essere una soluzione peggiore del male...

Il Cyberspazio: una grande scatola piena di... TUTTO! Come districarsi tra così tanti input?

Coiera

RICERCHE GUIDATE? SOLTANTO A CONDIZIONE CHE...

Secondo Lombardi «un motore che seleziona per noi le informazioni è comodo, ma incoraggia la pigrizia! È stato costruito da qualcun altro, secondo modalità per la ricerca che non sono le nostre... In pratica ci viene offerta una piccola finestra cognitiva, una cornice che limita il nostro sguardo sulla realtà. È senz'altro utile, ma chiude anche molte altre possibilità di ricerca, che altrimenti sarebbero rimaste aperte! A meno che questo software non sia davvero capace di imparare da noi, anche in più round successivi, in quale modo cerchiamo e organizziamo la conoscenza tratta dalla Rete.»

IL RITORNO DEI SELEZIONATORI

IO NON CAMBIO IDEA!

è in contraddizione con l'idea stessa di Internet?

Focus

Motori che non partono
Nuove soluzioni per le nostre ricerche online? Lo sviluppo di motori originali è però un'attività oggi confinata nelle università: è una delle conseguenze della "guerra dei motori", ancora in corso tra Google, Yahoo e Microsoft. C'è ancora chi prova a offrire qualcosa di diverso, ma quanto resisterà?

Il motore di ricerca della Princeton
Il 3D model search engine, l'esperimento della Princeton University (Usa).

WEB-DIVERSITÀ

tiltomo.com

TROVAMI QUESTO DISEGNO

3D model search engine

grokker.com
La finestra di Grokker.
VAI CON LE MAPPE!

mooter.com

KartooVisu.com

Grokker

15 maggio 2008
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us