Scuola e Università

Adolescenti, voti migliori e meno assenze se la scuola inizia più tardi

Posticipare l'avvio delle lezioni per adattarsi all'orologio biologico degli studenti delle superiori sembra dare risultati positivi: una mezz'ora abbondante di sonno in più, maggiore attenzione e meno assenze.

Per gli adolescenti la sveglia "tuona" presto, spesso prima ancora di tutte le altre in famiglia. Ma allo stesso tempo i ritmi circadiani - l'orologio interno che regola il sonno, la veglia, l'appetito - cambiano radicalmente con la pubertà: si ha sonno più tardi e si fatica a svegliarsi al mattino, proprio quando si dovrebbe essere più vigili e attenti.

Da tempo si discute (soprattutto negli USA e nel Regno Unito) sull'opportunità di iniziare le lezioni un po' più tardi, per adeguarsi alle esigenze fisiologiche dei ragazzi. Ora il primo studio scientifico "sul campo", conferma i vantaggi di questa scelta.

Vantaggi misurabili. La ricerca pubblicata su Science Advances, ha seguito i ragazzi di due scuole di Seattle, una città dove dal 2016, per gli studenti che in Italia definiremmo di medie e superiori il suono della campanella è stato posticipato di 55 minuti. Non solo i ragazzi hanno dormito più a lungo, ma hanno anche ottenuto voti migliori e ridotto ritardi e assenze, soprattutto quando frequentavano una scuola più economicamente svantaggiata.

Gli alunni che hanno visto spostare l'avvio delle lezioni dalle 7:50 alle 8:45, e che sono stati seguiti con sleep tracker da polso, hanno dormito in media 34 minuti in più a notte, senza variare l'orario di addormentamento in modo sostanziale. Sono passati dal riposare 6 ore e 50 minuti a 7 ore e 24 minuti: meno delle 8 ore e 10 raccomandate per i teenager, ma comunque un importante passo in avanti.

Più partecipi. L'attenzione in classe è migliorata e i voti sono saliti mediamente del 4,5% (anche se i ricercatori sono cauti nel collegare direttamente questo miglioramento alla durata del sonno). Una delle due scuole coinvolte, in una zona più popolare, ha inoltre registrato meno ritardi e meno assenze: un dato che, per i ricercatori, potrebbe incoraggiare a investire in minuti di sonno per ridurre le disuguaglianze in ore di istruzione tra diversi gruppi socioeconomici.

Anche se in termini organizzativi, spostare in avanti l'inizio delle lezioni non è semplice come sembra, lo studio suggerisce che per la salute degli adolescenti potrebbe essere una scelta positiva.

13 dicembre 2018 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us