Scuola e Università

A Trento il primo hackathon del calcio italiano

Pronti a rivoluzionare il calcio italiano? Se siete maghi del software, campioni di big data e sviluppatori coi tacchetti ai piedi, c’è un appuntamento a Trento il 14 e 15 ottobre 2017: il primo hackathon del calcio italiano, una maratona di programmazione organizzata dalla Figc, dall’Università e dalla Provincia Autonoma di Trento.

Da "palla lunga e pedalare" all'analisi dei big data, attraverso l'intelligenza artificiale: è quanto ha deciso di fare la FIGC, la Federazione Italiana Giuoco Calcio, insieme all'Università di Trento, organizzando la prima hackathon italiana sul calcio.

Per chi non sapesse cos'è un hackatlon, facciamo una piccola parentesi: si tratta di una una gara tra esperti di informatica che si svolge per uno o più giorni su un particolare aspetto. Potremmo definirla una maratona di esperti informatici o addirittura maratona di cervelli. Obiettivo della gara è infatti produrre progetti digitali (software, app, siti web etc) sul tema dell'hackathon.

L'idea della prima hackathon italiana sul calcio viene da lontano e da oltreoceano. Da una decina di anni, infatti, un altro sport, il football americano, sta vivendo una rivoluzione: gli allenatori possono contare su una mole impressionante di dati (possesso di palla, efficacia dei passaggi, numero di metri percorsi da ogni giocatore, numero di placcaggi in determinate condizioni…). Un vero sistema di big data, analizzato da algoritmi di intelligenza artificiale.

Anche il calcio oggi può contare su questi dati. Ma come sfruttarlo? Per la prima volta in Italia, l’università di Trento prova a creare un sistema analogo per rivoluzionare il calcio.

«L’invito a partecipare è rivolto a sviluppatori di software (ovviamente), ma anche a grafici, economisti, manager e creativi: a chiunque, insomma, interessino tecnologia e mondo del pallone» spiega Francesco Anesi, ricercatore all'Eurac di Bolzano e coordinatore del progetto. «Il contenuto della sfida sarà rivelato soltanto all’avvio dell’hackathon, come avviene sempre in questo modello di competizione: le sole indicazioni comunicate dall’organizzazione riguardano la presenza di due differenti sfide. La prima di tipo più manageriale, sulla gestione degli oltre 1.300.000 tesserati Figc».

La seconda, più “tecnocalcistica”, nasce per avvicinare il mondo dei big data al calcio giocato, anche alla luce dell’avvento del Var (Video assistant referee).

Il premio per i vincitori è di 5.000 € in contanti e 25.000 € in servizi (mentoring, incubatori per startup…) oltre all’avvio della collaborazione con la Federazione per sviluppare un’app.

Le iscrizioni si chiudono il 1 ottobre. Tutte le info su www.hackathon-figc.unitn.it/it/.

27 settembre 2017 Carlo Dagradi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us