Scuola e Università

Coca Cola e Pepsi cambieranno colore?

Sostanze cancerogene nelle bevande marroni.

Il colore della Coca Cola e della Pepsi potrebbe cambiare, per via della richiesta di messa al bando di due coloranti al caramello che le bevande contengono.

“Una ricerca scopre due sostanze cancerogene nella colorazione marrone di alcune bibite”

Colore scuro - Il CPSI, Center for Science in the Public Interest, è l’organizzazione no profit ha effettuato la richiesta, adducendo come motivazione l’effetto che darebbero le due sostanze chimiche coloranti, che determinano la cromia scura del liquido: secondo l’associazione potrebbero causare il cancro.

Cancro da bere? - L’organizzazione ha scoperto che la reazione chimica utilizzata per colorare le due bevande, il cui colore caramellato si ottiene industrialmente facendo reagire lo zucchero con ammoniaca e solfati, sarebbe pericolosa per la salute. Infatti il risultato sono due specifiche sostanze: 2-methylimidazole (2-MEI) e 4-methylimidazole (4-MEI), i cui effetti cancerosi sono comprovati dalla letteratura scientifica e dagli esperimenti di laboratorio sulle cavie animali: causano leucemia, cancro al fegato, ai polmoni e alla tiroide. Per cui potrebbero risultare pericolosi anche per l’uomo.

Analisi in università - I ricercatori dell’Università della California hanno sperimentato le due bevande, trovando alti livelli di 2-MI and 4-MI in 5 marche di cola, non solo Pepsi e Coca Cola, ma anche in altri diffusi brand di bevande. Il CSPI a quel punto ha inviato un esposto alla potente Food & Drug Administration americana, che giudica la materia, così che possano essere messe al bando le due sostanze utilizzate durante la produzione industriale delle bibite.

I 30 bikini più sexy del 2010. Guarda la gallery!

21 febbraio 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us