Le carte geografiche che non vi hanno fatto vedere a scuola

Com'è fatta la mappa dei luoghi comuni e dei pregiudizi sui vari popoli? Quali sono i Paesi in cui si beve più latte o più caffè, si trattano meglio i turisti, vige la maggiore libertà di stampa o vivono i "superdotati"? Una carrellata di mappe e carte geografiche decisamente poco convenzionali che sapranno sorprendervi.

mapmap-of-world-upside-down-south-pole-on-topinvertitewealthisochronic-map-191_3514977a30rosenberg-superjumbo-v2breastbai5h6bcyaaywvtlargemappa-immigrazionetrue-size-of-africapangea0q0lwoq20159penis_size_across_europesporthhqlkmkmappamondomondoeuropadisney_map_by_theantilove-d3flfy6mappacausemorteworld-giving-index-2012-mapghi13fig243terregrande201582016320162turistibigemergenzadisney_map_by_theantilove-d3flfy620157libertagrande7bottledwaterconsumptionpc20164cognomispezieworlde2b32045c83f0179ba397fa0c8dcb6f73020190-inline-750-slaveryparis-illustrated-map_antoine-corbineau_full-1000px_oglobal_obesity_bothsexes_2008900sistema_metricostreetviewgrandericercatoribroserconfinisistemidiscritturawaterwmsn0613_1024driveorientationcocainamacdonalds-worldwideworldmaptitle.630x360lampimeteoritilights_earthinternetpopulation2011_hexcartogram_v6_2_lddiaperscapelli_rossistereotype-map-the-world-001alcohol_consumption_per_capmappeworld-copiadepressive-disorders-by-c-001milkmap_food_vs_fuel.0.jpgheinght221212main_image_1056_946-710internetmapebola-mapApprofondimenti
map

La mappa dei luoghi comuni. Il Brasile formato da caffè e pallone, i confini degli Usa tracciati con armi e basket, il territorio russo visto come un immenso bar dove si consuma vodka a go-go. L'Italia? Uno stivale, naturalmente. L'avrete intuito: questa è la versione dissacrante e ironica del planisfero, costruita sulla base dei più collaudati luoghi comuni e delle certezze più incrollabili con le quali siamo cresciuti più o meno tutti.

map-of-world-upside-down-south-pole-on-top

Con gli emisferi capovolti. L'emisfero sud verso l'alto e quello nord sul fondo del planisfero. Perché in fondo, la posizione del Nord è stata stabilita in modo arbitrario.

invertite

Mari e terre emerse invertiti. Ci si rende subito conto di quanto la presenza d'acqua prevalga su quella delle terre emerse.

# Vedi anche: Tutto quello che vorresti sapere sull'acqua e sulla sua disponibilità

wealth

Distribuzione delle ricchezze. Che aspetto avrebbe il mondo, se le dimensioni dei vari paesi fossero commisurate alla loro salute economica? Questo, secondo la mappa riferita agli indicatori di sviluppo economico della Banca Mondiale (la principale organizzazione internazionale per la riduzione della povertà) proiettati nel 2015.

Come si vede, è più che necessario promuovere lo sviluppo economico di Africa e Sud America, pericolosamente assottigliate in questo mix di sproporzioni, mentre Russia, India, Europa, Cina e Nord America sembrano sul punto di "esplodere".

isochronic-map-191_3514977a

La mappa delle distanze nel 1914. Questa mappa venne redatta da John Bartholomew nel 1914 per re Giorgio V del Regno Unito. Risale dunque a circa 100 anni fa e mostra quanto tempo si impegnava per andare da Londra alle diverse parti del mondo. Ovviamente i tempi non erano molto diversi se si partiva dall'Italia. È una cosiddetta mappa isocronica: i colori indicano i tempi e vanno dal rosso dei 5 giorni dell'Europa al blu degli oltre 40 giorni dell'Alaska.
 
Viaggiare in Russia era relativamente comodo, ma per arrivare a San Francisco o in India ci volevano da 10 a 20 giorni. In Giappone ci si arrivava in un mese. Per l'Australia ci volevano circa 40 giorni, anche di più per raggiungere il cuore dell'Africa o del Sud America.

30rosenberg-superjumbo-v2

L'Europa disunita nell'1914. La rappresentazione degli Stati Europei all'alba dello scoppio della Prima Guerra Mondiale secondo Walter Trier, un illustratore tedesco del '900.
 
La grande guerra ha avuto un effetto dirompente anche sull'arte moderna. Ha interrotto il lavoro intellettuale del cubismo, ma ha dato impulso al Futurismo. Le deturpazioni e le devastazioni orribili che ha creato in Europa hanno fatto da incubatori per il Dadaismo e il Surrealismo.

breast

La mappa della grandezza del seno. Le donne più prosperose? Vivono in Russia ed Europa del Nord secondo questa mappa delle dimensioni del seno elaborata nel 2010. Se la cavano bene anche America centrale, Venezuela, Colombia e Germania, mentre l'Italia è nella media (insieme al resto d'Europa, Nord e Sud America e Australia). Africa e Asia presentano i valori minori - forse perché la taglia di reggiseno è strettamente legata anche a un valore più serio: il peso corporeo.
 
# Vedi anche: Petto in fuori! Foto e curiosità sulla massa di ciccia più desiderata che ci sia

bai5h6bcyaaywvtlarge

La mappa della corruzione rappresenta gli indici di corruzione percepita nei vari Paesi del mondo nel corso del 2013, secondo l'organizzazione non governativa Transparency International. Ogni anno l'ong assegna un punteggio che va da zero (altamente corrotto) a cento a 177 Paesi del mondo. Nessun è immacolato, e due terzi delle nazioni totalizzano un punteggio inferiore a 50: segno che la corruzione è un problema per davvero comune.
 
Ai primi 5 posti tra i Paesi meno corroti al mondo troviamo Danimarca, Nuova Zelanda, Finlandia, Svezia e Norvegia; agli ultimi (colori più scuri) Sudan, Afghanistan, Corea del Nord e Somalia. L'Italia totalizza un 69 (a dispetto di chi la crede peggio), lo stesso di Kuwait e Romania. La Grecia sembra essere il Paese europeo con il maggiore indice di corruzione.

mappa-immigrazione

L'Europa dei migranti. Quali sono le minoranze più importanti nei vari paesi europei? Lo rivela questa mappa che, per ciascun Paese, mostra la bandiera della comunità straniera più numerosa. Vedere le cose in questo modo aiuta a sfatare molti preconcetti, oltre che a interpretare meglio le tensioni sociali, in particolare quando l'idea è ripresa da personaggi autorevoli (come l'ex primo ministro svedese Carl Bildt) e messa al centro di un dibattito, anche se solo su Twitter.

true-size-of-africa

Quanto è grande l'Africa? La carta geografica attualmente in uso, quella di Mercatore (dal nome del cartografo fiammingo che la introdusse) non le rende giustizia. Il continente africano potrebbe tranquillamente "contenere" Europa, Stati Uniti, Cina e India, mentre guardando le carte geografiche può sembrare poco più grande degli Stati Uniti. È (anche) un problema di proiezioni cartografiche "viziate" dal periodo storico in cui furono elaborate: quella di Mercatore risale all'epoca del colonialismo europeo, quando i coloni avevano bisogno di sentirsi "più grandi" e potenti.

pangea

La Pangea ricostruita con gli odierni confini tra Stati: il supercontinente formatosi 300 milioni di anni fa, e disgregatosi a partire da 100 milioni di anni dopo, è stato ricomposto in questa mappa con una divisione in regioni che corrispondono agli attuali confini politici. Se le cose stessero realmente così, la Mauritania sarebbe a un tiro di schioppo dagli Stati Uniti, e Brasile e Namibia confinerebbero.
 
# Vedi anche: Continenti in viaggio: il multimedia sulla deriva dei continenti e Perché le terre emerse che volgono a sud sono a punta?

0q0lwoq

Concentrazione di animali velenosi. Avete il terrore di essere morsi da un serpente, da un ragno o da qualche strano insetto? Prima di mettervi in viaggio vi sarà utile dare un'occhiata a questa mappa creata sulla base dei dati dell'Armed Forces Pest Management Board. In testa alla classifica troviamo il Messico, con 80 specie velenose, seguito dal Brasile (79) e dall'Australia (66). In Europa possiamo stare più tranquilli: ce ne sono mediamente meno di 10. Se vi chiedete come mai la Francia è in rosso, è perché sono inclusi anche i territori d'oltremare.

20159

Densità di popolazione: "abitano più persone all'interno di questo cerchio che al di fuori" recita la legenda di questa mappa, che in un rapido colpo d'occhio dà un'idea della densità di popolazione dell'Asia (4,3 miliardi nel 2013).

penis_size_across_europe

Dimensioni del pene in Europa. Sul resto del mondo esistono già teorie più o meno consolidate, ma in Europa quali sono i paesi più "superdotati"? Francia e Ungheria, seguite a ruota da Italia, Belgio, Olanda e Repubblica Ceca. Sembra andare meno bene in Portogallo, Irlanda, Romania e Russia europea.

La lunghezza media del pene, secondo la scienza

sport

Sport più popolari nel mondo. In Canada l'hockey sul ghiaccio, in India e Australia il cricket, in Cina il tennis da tavolo e negli USA il football americano. Per il resto, tra gli sport più popolari nel mondo domina il verde del calcio (naturalmente anche in Italia).

hhqlkmk

La mappa in base agli abitanti. Apprezzabile nel suo ingrandimento (clicca sull'icona in alto a destra), questo cartogramma è veramente spettacolare (e aggiornatissimo). Non è a mappa vera e propria perché non rappresentare lo spazio geografico, ma utilizza un determinato attributo - in questo caso, la popolazione - per determinare le dimensioni di ciascun paese all'interno dello spazio grafico. Ogni quadratino colorato rappresenta 500.000 persone. E cosa ci insegna questa "mappa"? Per esempio che la Nigeria domina l'Africa, che l'Italia è più popolata dell'Australia (o del Canada, lo riuscite a vedere così piccolo?) e che il Sud America... è più o meno uguale alla sua vera mappa.

mappamondo

La vera dimensione dei Paesi Tutte le mappe hanno un problema: riuscire a trovare un giusto compromesso col problema di rappresentazione del globo come un'immagine piatta La Proiezione di Robinson è una carta proiettiva usata comunemente sin dagli anni '60 per mostrare il globo in bidimensione in un'unica carta. Ma non rende giustizia della vera dimensione dei Paesi e dei continenti, che come si vede nella mappa in basso, è ben diversa. Africa, Brasile, Spagna - solo per fare tre esempi - sono ben più vasti di quanto ci sembra dalle mappe comuni.

mondo

Le birre più popolari in ciascun paese. VinePair, un sito dedicato a vino e birra ha realizzato una mappa delle birre più diffuse in ciascun paese del mondo. Nessuna birra è la più popolare in più di due paese al mondo e con rare eccezioni, le birre preferite sono birre chiare, a bassa gradazione alcolica e tendenzialmente di origine locale. L'Economist, che ha proposto la mappa sul suo sito sottolinea che le birre presenti sulla lista sono accomunate dal fatto di essere praticamente tutte "insulse". VinePair afferma che la sua mappa è stata realizzata analizzando numerose fonti, fra ricerche di marketing e documenti aziendali.
Per ingrandire la mappa

europa

Le birre più popolari in ciascun paese d'Europa. Le birre preferite e più consumate in ciascuna nazione europea sono quelle prodotte nel Paese stesso.

disney_map_by_theantilove-d3flfy6

La carta dei cartoon. Un planisfero davvero particolare, questo realizzato dal blogger americano Eowyn Smith: ha collocato tutti i personaggi delle storie della Disney nel vero luogo geografico dove si la vicenda narrata si svolge. Nel caso in cui la versione riproposta dalla Disney (o dalla Pixar) non consentisse di risalire con certezza a questa informazione, l'autore si è basato sul luogo nel quale era ambientata la storia originale (o il mito o la leggenda da cui deriva).

mappacausemorte

Le principali cause di morte prematura Questa mappa - realizzata dal sito Vox - illustra le principali ragioni dei decessi prematuri nel 2013: Aids, malaria e diarrea in Africa eccetera... E tuttavia in qualche caso ci sono delle sorprese, come le morti per incidenti stradali in Arabia Saudita: 19 persone al giorno! Il video di Vox (in inglese) presenta la situazione per ogni continente:

world-giving-index-2012-map

La mappa mondiale della generosità. Quali sono i paesi più generosi, in termini economici e di tempo speso per gli altri? Ce lo indica questa mappa realizzata, nel 2012, da Charities Aid Foundation, sulla base di tre parametri: percentuale di persone che fanno donazioni benefiche di denaro, percentuale di chi dedica tempo al volontariato o aiuta uno sconosciuto durante un mese.

I paesi più generosi nel 2011 (anno di riferimento per la mappa 2012) sono stati Australia, Irlanda, Canada, Nuova Zelanda, USA, Olanda, Indonesia, Gran Bretagna, Paraguay e Danimarca.

ghi13fig24

Indice globale della fame. Il Global Hunger Index, una mappa statistica di dove la fame colpisce nel mondo elaborata ogni anno dall'International Food Policy Research Institute (IFPRI). Quella che vedete è aggiornata al 2013 e riporta suddivisi per colore i paesi in ordine di gravità. La situazione è definita estremamente allarmante in Eritrea; allarmante in India, Africa centro orientale e sud orientale, preoccupante in Mongolia e Indonesia.

L'indice classifica i paesi su una scala da 0 a 100 punti, dove il primo indica un valore non preoccupante e 100 il valore peggiore. Nessuno di questi due estremi è mai raggiunto: i punteggi superiori a 30 indicano, in questa mappa, la peggiore situazione possibile.

3

Lo Stivale "cartoon". I designer di Khuan + Ktron sono gli ideatori di questa e altre mappe dei luoghi turistici più belli di Italia (ma anche Francia, Grecia, Islanda e alcune grandi città, come New York). Oltre a segnalare le attrazioni da visitare le carte cavalcano in modo giocoso anche alcuni degli stereotipi associati ai paesi descritti: qui lo vediamo bene (Milano-moda, Venezia-gondole, Torino-Fiat...).

terregrande

Mappa mondiale dei terremoti dal 1898. Una mappa globale dei terremoti di magnitudo 4 o superiore che hanno interessato il pianeta daò 1898 in poi, realizzata in base ai dati del Northern California Earthquake Data Center (NCEDC), dell'U.S. Geological Survey e dell'Università della California (Berkeley).

Le aree disseminate con il maggior numero di puntini luminosi sono quelle con la maggiore distribuzione di epicentri (ma anche quelle maggiormente provviste di sismografi in grado di registrare eventuali terremoti).

Il verde più intenso indica i sismi di magnitudo superiore (si arriva fino a valori uguali e superiori a 8) mentre il bianco quelli più lievi, fino al limite inferiore di magnitudo 4.

20158

Settimane di congedo maternità pagate. Ecco una mappa dei vari paesi del mondo con la durata, per ciascuno, del periodo di congedo maternità regolarmente retribuito. L'Italia si piazza (insieme agli altri paesi indicati in blu scuro) in cima alla classifica, con 1 o 2 mesi prima della data presunta del parto e 3 o 4 mesi dopo la nascita pagati all'80%.

La carta non tiene conto, tuttavia, dell'alto numero di lavoratrici che con la maternità è costretto ad abbandonare il proprio impiego, per il mancato rinnovo del contratto o per la carenza di strutture a cui affidare il figlio.

Gli Stati Uniti (in rosso) sono tra le pochissime nazioni al mondo in cui la legge non prevede, per le donne che lavorano, un periodo di maternità retribuito.

20163

Consumo annuale di caffè pro capite. La mappa mondiale del consumo di caffè elaborata nel 2011 dal World Resources Institute mostra la quantità di questo prodotto (in chili) consumata in media dai singoli individui nel corso di un anno.

Il giallo pallido indica un consumo inferiore a 0,8 chili, l'arancione scuro un valore tra i 6,8 e i 12 chili a testa in 12 mesi. In mezzo ci sono i consumi intermedi: in Italia si consumano circa 5,9 chili di caffè a testa ogni anno.

Tante altre notizie e curiosità su caffè e caffeina.

20162

Distribuzione della vegetazione. In verde scuro le aree in cui la vegetazione cresce più lussureggiante; in chiaro quelle in cui, a causa di neve, desertificazione o urbanizzazione, il verde è quasi un miraggio.

Questa mappa è stata realizzata grazie ai dati dello strumento VIIRS (Visible-Infrared Imager/Radiometer) a bordo del satellite della NASA e della NOAA (l'Agenzia Nazionale Oceanica ed Atmosferica americana) Suomi NPP.

Guarda anche le altre mappe della vegetazione mondiale

turistibig

Accoglienza dei turisti stranieri. I luoghi in cui i visitatori esterni sono ricevuti con più calore? In questa mappa realizzata dai dati ricavati, tra il 2011 e il 2012, dagli esperti del Forum Economico Mondiale, sono visibili in blu: si aggiudicano il primato Islanda, Marocco e Nuova Zelanda (ma se la cavano bene anche Irlanda, Canada, Austria, Thailandia ed Emirati Arabi Uniti).

I turisti non sembrerebbero invece accolti con particolare entusiasmo in Iran, Pakistan, Arabia Saudita, Cina e Corea del Sud (tutti indicati in rosso). L'Italia si colloca nel mezzo, con un valore di accoglienza tendente verso l'alto.

emergenza

Numeri telefonici di emergenza. Deve essere in genere di tre cifre e facile da ricordare, in modo che in caso di necessità lo si possa comporre in fretta: ecco la mappa mondiale dei numeri di telefono da fare quando si è in pericolo (clicca sul "+" per ingrandire).

Stati Uniti, Canada e parte del Sud America condividono il classico 911, che vale in qualunque situazione di bisogno (dai pericoli per la sicurezza all'assistenza medica); l'Europa ha come numero di emergenza universale il 112, che in alcuni stati, come l'Italia, si affianca agli altri numeri di emergenza nazionali.

disney_map_by_theantilove-d3flfy6

Il mondo delle fiabe di Disney. Dove vivono i protagonisti dell'immaginario Disney? Molti in Francia e Stati Uniti. Pochi in Africa e Germania. E uno solo in Italia. Indovinate chi è? Pinocchio.

Per saperne di più su questa mappa

20157

Bandiere nazionali. Ad ogni nazione la sua bandiera: quelle della Svizzera e di Città del Vaticano sono le uniche due di forma quadrata.

Guarda anche una carrellata di bandiere "da mangiare".

libertagrande

Libertà di stampa nel mondo. I paesi che godono della maggiore libertà di stampa sono indicati in bianco: Canada, Nord Europa e Penisola Scandinava sarebbero le isole felici dell'informazione secondo questa mappa elaborata, nel 2013, da Reporter Senza Frontiere.

In giallo le nazioni in cui la situazione è "soddisfacente" (per esempio USA, Argentina, Francia, Spagna, Gran Bretagna, Australia) e in arancione quelle per cui si evidenziano "notevoli problemi" (tra queste, l'Italia). In rosso i paesi in una "situazione difficile" (come la Russia) e in nero quelli in una situazione "molto grave" (per esempio la Cina).

7

La Grecia e le sue isole. Appartiene alla stessa serie questa mappa del Peloponneso e della miriade di isolette dalle caratteristiche e inconfondibili case bianche. Popolarissime destinazioni turistiche, come si evince dalle raffigurazioni degli aerei e dei traghetti con auto a bordo.

bottledwaterconsumptionpc

Consumo di acqua in bottiglia. La mappa mondiale del consumo d'acqua imbottigliata diffusa in occasione del World Water Day 2011. In azzurro le nazioni in cui se ne bevono meno di 10 litri a testa all'anno; i colori più scuri indicano invece - in ordine crescente - i paesi in cui se ne consuma di più (fino a più di 150 litri pro capite, record raggiunto, purtroppo, anche dall'Italia, che pure è fornita di un'acqua del rubinetto buona e controllata).

I vari stati sono deformati (ingigantiti o rimpiccioliti) in base al consumo di acqua in bottiglia. Il nostro Stivale appare irriconoscibile.

Alla scoperta dell'acqua, la risorsa più preziosa che abbiamo

20164

Le nazioni in caratteri tipografici. Una rappresentazione artistica del mondo realizzata con i nomi delle nazioni scritti con particolari caratteri tipografici, modellati a disegnare la forma dei rispettivi paesi.

cognomi

Cognomi più comuni nei paesi europei. I corrispettivi europei dell'italiano "Signor Rossi".

spezie

La globalizzazione nel piatto. «Globalization is getting weird», "La globalizzazione si sta facendo strana" è il titolo di questo accurato e minuzioso "collage" di spezie fotografato e postato su Flickr da Judith Herunter.

Ogni paese è rappresentato con le erbe e i prodotti vegetali che da esso provengono: per l'Italia possiamo immaginare siano stati usati origano, basilico, timo o affini, in India riconosciamo il giallo vivace di curry e curcuma, in Africa caffè e chiodi di garofano.

Quanto è piccante il peperoncino più piccante del mondo?
Il mondo a tavola: viaggio fotografico per i cinque continenti

world

Un "Risiko" sulla pelle. Si chiama William (Bill) Passman, è un blogger inglese di 59 anni che da 8 (cioè da quando è andato in pensione) ha iniziato a viaggiare in giro per il mondo. Per "tenere la contabilità" delle sue esplorazioni, si è fatto tatuare sulla schiena un bel planisfero e ogni volta che visita un nuovo Paese, si fa colorare la cartina corrispondente. Da quando ha iniziato (foto piccola) a oggi, ha "conquistato" già una settantina di... territori!

e2b32045c83f0179ba397fa0c8dcb6f7

Mappa della metropolitana mondiale. Tutte le città che hanno o stanno costruendo linee metropolitane collegate in un'immaginaria mappa mondiale, generata nel 2007 in occasione dell'uscita di un libro della casa editrice inglese Penguin. Oggi la mappa potrebbe essere probabilmente arricchita con qualche "fermata" in più.

Guarda anche lo "zoo" della metropolitana di Londra
E la gallery per i 150 anni dall'inaugurazione della Tube
Napoli, una metropolitana fatta ad arte

3020190-inline-750-slavery

Schiavitù moderna. La schiavitù potrebbe sembrare un problema ormai risolto, ma esistono molte forme di schiavitù moderna che continuano a vessare una fetta - tutt'altro che esigua - della popolazione globale. Un report pubblicato nel 2013 dalla ong Walk Free denuncia che si troverebbero in condizione di schiavitù 30 milioni di persone nel mondo, se per schiavitù si intende l'usurpazione della libertà altrui attraverso, per esempio, matrimoni forzati, traffico di esseri umani, induzione alla prostituzione, usura.

In cima alla lista di paesi in cui la schiavitù è ancora diffusa (indicati in rosso) troviamo l'India, seguita da Cina, Pakistan, Nigeria, Etiopia, Russia e Thailandia. Ma sorprenderebbe scoprire che anche in paesi insospettabili come gli USA, vivono ancora oggi 50 mila moderni schiavi.

paris-illustrated-map_antoine-corbineau_full-1000px_o

Le luci di Parigi. Più che da usare per orientarsi questa mappa della città di Parigi sarebbe da appendere. La rappresentazione schematica della capitale riassume - con disegni ironici e brillanti, in stile pop - le principali attrazioni notturne e non della "Ville lumière".

L'opera del designer francese Antoine Corbineau non vuole affatto essere esaustiva ma solo segnalare alcuni dei luoghi più caratteristici della città, come il quartiere a luci rosse di Pigalle, il cimitero degli artisti Père Lachaise (simboleggiato da una chitarra elettrica, in onore di Jim Morrison, qui sepolto) e le altre attrazioni da non perdere.

global_obesity_bothsexes_2008

Diffusione dell'obesità nel mondo. La diffusione dell'obesità nel mondo nei soggetti di età maggiore di 20 anni in una mappa elaborata nel 2008 dall'Harvard School of Public Health, sulla base dei dati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità. Un miliardo e mezzo di persone nel mondo è sovrappeso e 500 milioni di persone sono affette da obesità.

Il giallo, che indica una prevalenza di obesità inferiore al 10%, coincide anche con le aree geografiche dei Paesi in via di sviluppo; il rosso indica invece una prevalenza maggiore o uguale al 30% (lo ritroviamo in USA, Alaska, Venezuela, Egitto, Libia e Arabia Saudita). L'Italia ha un'incidenza compresa tra il 10 e il 19,9%.

Tutte le principali novità scientifiche in fatto di obesità

900

Stati USA in cui sono possibili le nozze gay. Il 26 giugno 2015 la Corte Suprema degli Stati Uniti ha sancito il diritto costituzionale delle coppie gay a unirsi in matrimonio. Le nozze tra persone dello stesso sesso devono cioè potersi celebrare per legge in tutti gli stati federali, compresi i 13 in cui erano ancora proibite (fino ad ora la questione era rimasta appannaggio delle legislazioni locali). Negli ultimi due anni, il numero di stati americani favorevole ai matrimoni omosessuali era continuato ad aumentare in seguito a referendum e sentenze. Ecco la mappa delle proibizioni, prima, e delle approvazioni, poi, delle nozze tra persone dello stesso sesso, stato per stato, dal 1992 ad oggi.
Vedi anche:

sistema_metrico

Paesi che non usano il sistema metrico decimale. Gli unici paesi a non aver ancora adottato il sistema metrico decimale come principale sistema di misurazione sono Stati Uniti, Liberia e Birmania.

La Gran Bretagna ha assorbito questo standard solo da alcuni anni, secondo le direttive europee, ma rimangono nell'uso comune ancora entrambi i sistemi: sia quello decimale, sia quello imperiale.

Molti supermercati, per esempio, indicano sulle etichette i pesi in libbre e in chili, e i pub servono ancora la classica "pinta" di birra (mentre quasi tutti gli altri alimenti liquidi sono venduti in litri).

streetviewgrande

Paesi per cui sono disponibili mappe di Google Street View. Il blu indica i luoghi del mondo raggiunti, al 2013, dalle Google car, e visibili pertanto sulle mappe di Street View.

Guarda anche: Google Streeet View, le foto e le applicazioni più strane.

ricercatori

Numero di ricercatori per milione di abitante. Una mappa, aggiornata a due anni fa, che indica il numero di ricercatori ogni milione di abitanti: guidano la classifica, in viola scuro, Finlandia e Islanda (rispettivamente con 7707 e 7315 ricercatori per milione); seguono a ruota, in colore appena più chiaro, Norvegia, Svezia e Giappone.

Il lilla sbiadito indica i paesi meno dediti alla ricerca. L'Italia, con molti dei suoi migliori cervelli volati altrove, vanta appena 1616 ricercatori per milione di abitanti, meno di Polonia e Bielorussia.

broser

Mappa dei browser più diffusi. Le preferenze geografiche per i vari tipi di browser aggiornata al 2012: Stati Uniti, Canada, Africa meridionale, Australia e buona parte dell'Asia (India esclusa) optano ancora per Internet Explorer; Firefox è scelto in buona parte dell'Africa, Antartide (probabilmente dai ricercatori che lì hanno le loro basi), Nord Europa e Indocina, mentre Chrome va alla grande nel resto del mondo (Italia inclusa).

confini

Paesi che confinano solo con un'altra nazione. In realtà, sono pochissimi: tra questi il Canada, l'Irlanda, il Portogallo, Haiti, Corea del Sud e due realtà sul nostro territorio, San Marino e Città del Vaticano.

sistemidiscrittura

Mappa dei diversi sistemi alfabetici. Il termine "Wikipedia" scritto in tutte le lingue del mondo: l'azzurro indica i paesi che utilizzano l'alfabeto latino, il rosa il cirillico, il verde l'arabo e il giallo il cinese.

Il rosso localizza l'inuktitut, la lingua parlata dal popolo degli Inuit, in Canada, e l'arancione l'insieme di lingue (dal tibetano al bengalese) parlate nella penisola indiana.

Guarda anche: l'abbecedario per piccoli nerd

water

Scarsità d'acqua. Interessante comparare la mappa precedente con questa, che indica le aree del mondo maggiormente interessate dalla scarsità d'acqua potabile e pulita, per irrigare i campi e provvedere ai propri bisogni igienici e alimentari.

Come si può notare, le aree indicate in rosso, cioè quelle maggiormente minacciate dal rischio siccità, sono anche quelle dove la vegetazione scarseggia: si vedano per esempio il Nord Africa e la Penisola Araba, ma anche la punta occidentale del continente africano. Questa mappa, disponibile anche in una versione interattiva (clicca qui) è stata elaborata dal World Resource Institute per sensibilizzare governi, investitori e grande pubblico sulla situazione di emergenza idrica globale.

Per saperne di più vai allo speciale sulla Gio

driveorientation

Lato preferenziale di guida paese per paese. In rosso i paesi in cui si guida sulla destra, in blu quelli in cui si procede sulla sinistra: tra questi, Inghilterra, India, Africa sudoccidentale, Australia e Indocina.

cocaina

Il consumo di cocaina nel mondo. La mappa - elaborata da The Economist su dati dell'Ufficio delle Nazioni Unite per il controllo della droga e la prevenzione del crimine (UNODC) - mostra il consumo di cocaina tra le persone di età compresa tra i 15 e i 64 anni.
In rosso (più del 2% delle persone in quella fascia d'età hanno cocaina nell'anno precedente) ci sono Paesi come l'Italia e la Spagna. I Paesi produttori (Centro e Sud America) hanno un consumo inferiore.
I dati si riferiscono al 2011.

macdonalds-worldwide

Diffusione di McDonald's nel mondo. In rosso vedete le nazioni in cui è presente la popolare catena di fast-food; in blu quelle in cui manca. A guidare la classifica dei paesi con il maggior numero di McDonald's sul territorio troviamo gli Stati Uniti, seguiti da Giappone, Canada, Germania, Gran Bretagna e Cina.

Sulla destra la classifica dei panini più cari divisi per provenienza, elaborata seguendo il Big Mac index, uno strumento di comparazione del potere d'acquisto delle valute. Il ristorante più trafficato si trova a Mosca, in Piazza Pushkin: ha 700 posti a sedere e 27 registratori di cassa.

worldmaptitle.630x360

Distribuzione delle specie di mammiferi a rischio estinzione. Il 26% dei mammiferi terrestri rischia di scomparire per distruzione dell'habitat, urbanizzazione e caccia di frodo. Ma quali paesi detengono il triste primato del maggior numero di specie a rischio? La mappa mostra in rosso le aree in cui è minacciato oltre il 90% dei mammiferi: Indonesia (con 184 specie), Madagascar (114), Messico (101), India (94). Per approfondire le situazioni locali vai alla news.

lampi

Aree geografiche più colpite dai lampi. In arancione e giallo i paesi colpiti in media, ogni anno, da 50-200 fulmini per chilometro quadrato; in azzurro-blu (colori prevalenti, per fortuna, anche in Italia) quelle che, nello stesso arco temporale, vengono fulminate da 0,1-5 fulmini ogni chilometro quadrato.

Tutte le più belle foto di lampi
E tutte le domande e risposte su fulmini e temporali

meteoriti

Frequenza di caduta di meteoriti. Ogni caduta di meteorite dal 2300 a. C. ad oggi è mappata in questa carta geografica pubblicata a febbraio 2013 dal Guardian (dopo la pioggia di meteoriti caduta in Russia) sulla base dei dati della Meteoritical Society. La mappa illustra i luoghi in cui sono stati rinvenuti meteoriti veri e propri o crateri lasciati dalla loro caduta. Si nota una prevalenza di reperti trovati in America centrale e Nord Africa.

Qui la versione interattiva della mappa, con il numero di rocce spaziali cadute paese per paese.

lights_earth

Povertà energetica. ...o inquinamento luminoso: dipende da che punto di vista leggete questa immagine del mondo di notte realizzata dai satelliti della Nasa. Da un lato, infatti, salta subito all'occhio il macroscopico dispendio energetico di Europa e Nord America; dall'altro, ci sono intere aree del sud del mondo e dell'Asia centrale lasciate al buio. E mancanza di corrente elettrica significa minore sicurezza, sviluppo economico rallentato, condizioni di salute proibitive e limitato accesso all'istruzione.

Notturno spaziale: le immagini della Terra di notte dallo Spazio
Come sarebbe il cielo sopra alle grandi città, senza inquinamento luminoso

internetpopulation2011_hexcartogram_v6_2_ld

Diffusione di Internet nel mondo. Che aspetto avrebbe il planisfero se le nazioni fossero grandi come la loro popolazione di utenti web? Questa mappa, che fa parte del progetto Information Geographies dell'Oxford Internet Institute, mostra due livelli diversi di informazioni: la deformazione dei vari paesi indica il numero globale di popolazione connessa, mentre i colori indicano la percentuale sul totale di utenti Internet.

Così per esempio il Canada, che ha un numero relativamente basso di residenti, appare in piccolo, ma di color rosso scuro, perché oltre l'80% dei suoi abitanti è online. La Cina, al contrario, ha più di mezzo miliardo di abitanti online, ma altrettanti offline.

In Italia è online dal 40 al 60% della popolazione. I dati sono aggiornati al 2011, ed è quasi certo che per molti paesi, specie quelli in via di sviluppo, la situazione sia già migliorata.

diapers

Demografia spiegata con la carta igienica. Una mappa che rileva le abitudini d'acquisto di prodotti per l'igiene nei vari paesi del mondo, e di conseguenza le loro caratteristiche economiche e demografiche. In azzurro i paesi benestanti con alto consumo di carta igienica (e quindi un alto numero di wc per abitante).

Il blu scuro indica i paesi in via di sviluppo e con una popolazione giovane, dove è maggiore l'acquisto di pannolini. Nei paesi arabi è alto l'acquisto di prodotti per l'igiene femminile, mentre in Giappone ed Europa occidentale vanno forte i pannolini per l'incontinenza, a causa dell'invecchiamento della popolazione (per approfondire vai alla news).

La mappa è stata elaborata dalla società britannica Euromonitor.

capelli_rossi

Frequenza dei capelli rossi in Europa. In rosso i paesi in cui più del 10% della popolazione è fulva; in arancione quelli in cui ha queste caratteristiche il 5-9% degli abitanti, in marrone scuro le aree geografiche in cui è particolarmente raro (meno dell'1%) trovare persone con la chioma di questo colore (per esempio, l'Italia meridionale e la Sardegna).

Quante sono nel mondo le persone con i capelli rossi?

stereotype-map-the-world-001

Il mondo in base agli stereotipi. Un ritratto ingeneroso, ironico, politicamente scorretto e iper generalista di ciò che gli americani pensano del resto del mondo. Sull'Italia, per la cronaca, c'è scritto Godfathers, "padrini".

La mappa fa parte del progetto "Mapping Stereotypes" del designer bulgaro  Yanko Tsvetkov. Su Flickr trovate - per ristabilire un minimo di giustizia globale - anche le altre cartine elaborate da diversi punti di vista.

alcohol_consumption_per_cap

Consumo di alcol pro capite. Una mappa elaborata secondo i dati emessi, nel 2008, dall'Organizzazione Mondiale della Sanità. Si va dal blu scuro (oltre 13 litri a testa in media in un anno) all'azzurro chiaro (meno di un litro). L'Italia si colloca in una fascia intermedia (tra i 7 e gli 8,99 litri a testa, in media, all'anno).

Notizie e curiosità sull'alcol

mappeworld-copia

Il mondo con Paesi da 100 milioni di abitanti. Proviamo a ridistribuire la popolazione mondiale in modo che ogni stato abbia lo stesso numero di occupanti. I confini politici subirebbero una vera rivoluzione. Come mostra questa mappa.

Per saperne di più su questa mappa

depressive-disorders-by-c-001

Chi è convinto che la depressione sia una malattia tipica del mondo occidentale potrebbe rimanere sorpreso da queste mappe elaborate dal Guardian datablog in base a uno studio dell'Università del Queensland (Australia). In base a questi dati la depressione è un malessere trasversale, che colpisce Nord Africa e Medio Oriente addirittura in misura maggiore di quanto faccia in Nord America ed Europa occidentale.
I ricercatori si sono basati su diagnosi cliniche di depressione rilasciate prima del 2010: in molti paesi le cose potrebbero essere cambiate molto a causa della crisi economica. I paesi indicati in viola come Giappone e Australia sono quelli in cui l'incidenza di diagnosi di depressione ogni 100 mila abitanti è più bassa (inferiore ai 967,2 casi), il rosso scuro indica le situazioni peggiori (oltre i 1630 casi). L'Italia si colloca in un range compreso tra le 1113 e le 1180 diagnosi.

milk

Consumo mondiale di latte. Rimaniamo in tema di liquidi per vedere quali sono le nazioni in cui si beve più latte. Questa mappa è stata elaborata nel 2007 in base ai dati forniti dalla Fao: in cima alla classifica troviamo Svezia, Finlandia, Olanda, Svizzera e Grecia (tra i 281,17 e i 361,19 kg a testa all'anno).

L'Italia si colloca subito dopo con un consumo per singolo abitante stimato tra i 217 e i 281 kg, pari a quello di un americano medio. In chiaro troviamo i paesi con un consumo inferiore ai 37 kg annui a testa, come Cina (il paese con il più alto tasso di intolleranza al lattosio, 90%) e Africa centro meridionale.

Scopri perché il latte è più buono al buio

map_food_vs_fuel.0.jpg

Destinazione dei raccolti agricoli mondiali. Solo il 55% delle calorie derivanti dalle colture agricole globali è effettivamente destinato all'alimentazione umana: è quanto emerge da questa mappa elaborata da National Geographic sulla base di uno studio dei ricercatori dell'Università del Minnesota. Un altro 36% dei raccolti è utilizzato per l'alimentazione animale, e il 9% se ne va per produrre biocarburanti o altri prodotti industriali. Negli Stati Uniti, solo il 27% del raccolto agricolo è utilizzato per sfamare la popolazione. Più del 67% delle coltivazioni - in particolare quelle di soya del Midwest - sono invece sfruttate per sfamare gli animali d'allevamento. Le loro carni infine sfamano l'uomo, ma con un processo molto più indiretto: servono infatti 100 calorie di frumento per produrre 12 calorie di pollo o 3 calorie di manzo.

heinght

Altezza media maschile nazione per nazione. Gli spilungoni del Pianeta abitano nei paesi scandinavi e in qualche area dell'Est Europa (come Repubblica Ceca, Estonia e Ungheria): qui l'altezza media maschile è compresa tra i 179 e i 184 cm). In Italia raggiunge valori tra i 175 e i 179 cm, mentre Asia e Sud America si contendono lo scettro di zone con gli uomini più bassi.

Per essere un vero leader conta l'altezza
La gelosia si misura in centimetri

221212main_image_1056_946-710

La vegetazione globale. Le rilevazioni del satellite della Nasa Terra (in particolare, dello spettroradiometro MODIS) indicano chiaramente i "polmoni verdi" del pianeta, ossia le aree in cui la gradazione di verde si presenta particolarmente intensa (come l'Amazzonia). Le aree indicate con un colore più tenue indicano i luoghi in cui la vegetazione è meno rigogliosa, ma comunque presente. Le zone giallo-grigio rappresentano i territori deserti (da notare gli squilibri vegetativi all'interno del continente africano).

Quanto è verde la Terra: le altre mappe del verde terrestre

internet

Diffusione di Internet. Il concetto di "digital divide" è molto ben rappresentato in questa mappa (qui la versione gif) che mostra la distribuzione degli utenti internet nel mondo. In base alle Internet World Stats 2012 è connesso il 34,3% della popolazione mondiale, il 15,6% di quella africana, il 27,5% di quella asiatica, il 63,2% di quella europea e il 78,6% di quella nordamericana. Ma queste cifre sono, fortunatamente, in continua crescita.

Inquinamento da social network: le mappe della loro diffusione

map

Distribuzione e salario della popolazione globale. Dove vivono, e soprattutto come vivono, i 7 miliardi di abitanti della Terra? Ce lo mostra questa mappa (qui nella versione interattiva) elaborata da National Geographic, che mostra concentrazione e salario medio dei terrestri nelle varie parti del pianeta. In giallo, le aree in cui si guadagna meno di 995 dollari (721 euro) all'anno; in rosso quelle in cui il reddito medio pro capite è uguale o inferiore ai 3.945 dollari (2.860 euro); in rosa è indicata la popolazione che arriva ai 12.195 dollari annui (8.840 euro) e in azzurro quella che guadagna in media più di questa cifra (Europa e Nord America si trovano in questa classe di privilegiati).

Le aree con reddito medio più alto sono anche quelle con maggiori aspettative di vita (83 anni per le donne, 77 per gli uomini) e maggior accesso all'acqua potabile (9

ebola-map

Ebola e i pregiudizi. Ecco i Paesi dove è in corso (a novembre 2014) l'epidemia più terribile di Ebola. Manca soltanto la Nigeria, dove il virus è stato debellato. Eppure è molto diffuso il pregiudizio che il virus Ebola sia un "problema" di tutta l'Africa.

Leggi lo speciale di Focus su Ebola per sapere tutte le notizie medico/scientifiche sulla peggiore epidemia di Ebola di sempre.

La mappa dei luoghi comuni. Il Brasile formato da caffè e pallone, i confini degli Usa tracciati con armi e basket, il territorio russo visto come un immenso bar dove si consuma vodka a go-go. L'Italia? Uno stivale, naturalmente. L'avrete intuito: questa è la versione dissacrante e ironica del planisfero, costruita sulla base dei più collaudati luoghi comuni e delle certezze più incrollabili con le quali siamo cresciuti più o meno tutti.