Quelle note inaspettate che generano piacere
Gli accordi inattesi di una canzone vi mandano in visibilio? Non siete i soli: la musica agisce su un meccanismo chiave nel circuito della ricompensa del cervello, utilissimo per l'apprendimento.
L'amore e il suo ormone sono complicati
Diffidate dai titoli iperbolici da San Valentino: il ruolo dell'ossitocina, il cosiddetto ormone dell'amore, è ricco di sfumature che soltanto adesso iniziano a emergere.
Gli schemi neurali caratteristici della coscienza
Una collaborazione internazionale prova a fare luce su una delle più grandi domande irrisolte delle neuroscienze: che aspetto ha la coscienza, nel cervello?
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Perché al volante diventiamo delle belve?
Perché in auto è più facile venire presi dalla collera? Perché diventiamo più aggressivi?
Uno scopo nella vita: chi lo trova, dorme meglio
Soprattutto in età avanzata, riuscire a dare un senso alle proprie giornate migliora il riposo notturno, riduce il rischio di insonnia e il ricorso a rimedi farmacologici.
Se traffichi al cellulare cammini da stupido
Il passo si fa più cauto, la visione periferica più distratta: una strategia che libera risorse per parlare o scrivere messaggi, ma che è pericolosa in caso di ostacoli improvvisi.
Il sesso non è l’anima del commercio
Un recente studio evidenzia come le pubblicità a sfondo sessuale non siano realmente più efficaci rispetto a quelle "caste". E le aziende corrono ai ripari.
Perché quando una cosa ci ispira tenerezza viene voglia di stringerla?
Le immagini di cuccioli o bambini teneri stimolano anche una certa aggressività. Ecco le ragioni scientifiche.
Uomini più vecchi fanno figli più geek
I padri più in là con gli anni hanno maggiori probabilità di generare scienziati e smanettoni in erba: le cause sono equamente divise tra genetica e fattori ambientali.
Riconosceresti la voce della tua maestra?
Il timbro vocale umano ha caratteristiche uniche. Ma sappiamo sfruttarle per distinguere le persone?
Il potere dà (davvero) alla testa
Impulsività, disprezzo del rischio, assenza di empatia con gli elettori: alcune caratteristiche associate a politici, spiegate dalle neuroscienze.