Narcolessia e creatività: c'è un legame?
Le persone colpite da questa patologia sembrano dotate di spiccate doti creative: potrebbe dipendere da un insolito ciclo del sonno che li catapulta direttamente nella fase REM (quella dei sogni lucidi).
Vincere il dolore ingannando la mente: 6 trucchi
Secondo alcuni studi è possibile, con i giusti stratagemmi, vincere paure, fobie e sensazioni fastidiose. Non solo: ci sono trucchi anche per esaltare memoria e creatività.
Si rischia più la morte stando a letto o seduti?
C'è un curioso indicatore di rischio (il Micromort) che permette di quantificare le probabilità di morire quando si compiono attività banali (ma anche quelle più rischiose). E che regala alcune sorprese...
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Come dialogare con chi la pensa in modo diverso?
Un'attivista dei social media spiega in un TED Talk come discutere in modo costruttivo (per entrambi!) con chi la pensa all'opposto. Basta seguire quattro semplici regole.
Indoor e outdoor: come funziona il cervello
L'attività cerebrale messa in campo per uno stesso compito è diversa se ci troviamo all'esterno o al chiuso: forse, perché cerchiamo di compensare gli stimoli distraenti.
Troppa concentrazione, distrae: ecco perché
Strano, ma vero: anche solo aspettarsi un elemento di distrazione mentre siamo impegnati in un compito influisce negativamente sulle nostre performance.
Perché dimentichiamo le trame dei libri e dei film
Fate fatica a ricordare il contenuto di serie o romanzi che fino a pochi giorni fa avete amato profondamente? Ecco perché la nostra iperstimolata memoria ci gioca questo brutto scherzo.
Sei davvero un social-dipendente?
La dipendenza fisiologica da Facebook e Instagram esiste davvero? Da quali segnali si capisce se una persona è "a rischio"? Quand'è che il tempo trascorso online è davvero troppo?
Jazz o classico? Per i pianisti cambia, eccome
I processi neurali messi in campo variano sensibilmente in base al genere di musica suonata e alle sue caratteristiche: ecco perché, anche per un professionista, è difficile "cambiare pelle".
Perché le idee migliori arrivano sotto la doccia?
Non è solo un modo di dire: le attività automatiche (come lavarsi) favoriscono i colpi di genio.
Che cosa dice, chi parla nel sonno?
Un po' di parolacce, molti no... ma anche frasi grammaticalmente ineccepibili: uno studio fa il punto sul contenuto dei nostri monologhi notturni. Che non è così "senza senso" come si crede.