Jazz o classico? Per i pianisti cambia, eccome
I processi neurali messi in campo variano sensibilmente in base al genere di musica suonata e alle sue caratteristiche: ecco perché, anche per un professionista, è difficile "cambiare pelle".
Perché le idee migliori arrivano sotto la doccia?
Non è solo un modo di dire: le attività automatiche (come lavarsi) favoriscono i colpi di genio.
Che cosa dice, chi parla nel sonno?
Un po' di parolacce, molti no... ma anche frasi grammaticalmente ineccepibili: uno studio fa il punto sul contenuto dei nostri monologhi notturni. Che non è così "senza senso" come si crede.
Blue Monday: è il giorno più triste dell'anno?
Davvero questo lunedì è, per la scienza, il più deprimente del 2018? Soltanto se ci credete. Le origini di una bufala che ha grande successo sui social media.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Non è mai troppo tardi
Il cervello di adulti analfabeti che imparano a leggere e scrivere si "riattiva": uno studio che può essere utile anche per la dislessia.
Bond, James Bond. Impotente e alcolizzato
007 è l'agente segreto più famoso e indistruttibile del mondo. Ma se le sue abitudini in fatto di aperitivi e libagioni varie non sono disinformazione... ha qualche serio problema. Lo dice la scienza.
Come le tue abitudini parlano di te
Dal cantare sotto la doccia al numero di tatuaggi che abbiamo: ci sono vari comportamenti apparentemente poco importanti che in realtà dicono molto di noi. Di recente alcuni scienziati li hanno studiati più a fondo. Ecco che cosa hanno scoperto.
La nuova macchina della verità: il mouse
Un nuovo metodo di analisi delle risposte fornite da soggetti sotto esame può separare la verità dalle menzogne.
Perché ti senti osservato
Il cervello percepisce più segnali di quelli che riusciamo effettivamente a razionalizzare: uno di quelli che capta più facilmente è lo sguardo sui volti altrui, un importante messaggio sociale.
Perché i rischi altrui ci fanno sudare le mani?
I video di imprese pericolose stimolano questa risposta immediata, anche se sappiamo che finiranno bene e siamo seduti "al sicuro" sul divano. Le ragioni sono antiche...
La scienza degli accumulatori seriali
Perché liberarsi degli oggetti personali può risultare così difficile? Dai "sepolti in casa" patologici a quei vecchi giornali che non riesci a scartare: viaggio nel cervello di chi non butta via niente.
Imprecare rende più forti: ora abbiamo le prove
Snocciolare parolacce durante compiti fisicamente impegnativi migliora le prestazioni, perché aumenta la forza fisica. Ne avevamo il sospetto, ora i dati lo confermano.