Psicologia

Via email il pessimismo paga

I messaggi scritti in tono negativo ricevono risposte più rapide di quelli "positivi". E chi è di cattivo umore risponde più in fretta.

Desiderate ricevere una risposta rapida alle email? Usate un tono pessimistico e triste e otterrete soddisfazione: lo afferma uno studio realizzato dalla Contactually, una software house, secondo cui le email che hanno un tono "negativo" ottengono risposte più rapide rispetto a quelle positive. E chi è di cattivo umore sarebbe più rapido nel rispondere a un'email di chi è felice e spensierato.

Leggi anche: tutti i numeri dello spam.

I ricercatori (un gruppo di ingegneri della Contactually, ndr) hanno esaminato 100 milioni di conversazioni via email, giudicando positivi i messaggi che contenevano una serie di parole come care (cura, sollecitudine) e amazing (incredibile, sorprendente) e negativi quelli dove apparivano parole simili a missed (perso) e stupid. Poi, contando quante volte questi termini apparivano nei messaggi, hanno calcolato il grado di positività e di negatività delle conversazioni per scoprire che quelle dal tono negativo ricevevano una risposta più rapida. E che le persone che manifestavano un umore meno positivo erano propensi a rispondere al 64% delle email quotidiane, mentre gli ottimisti si limitavano a sbrigare il 47% della posta ricevuta in un giorno. Secondo i ricercatori questo potrebbe dipendere dal fatto che gli arrabbiati online sono più attivi.

Leggi anche: Usate ancora le email?

Non è la prima volta che si scopre che via email la spensieratezza non paga. Lo confermerebbe anche uno studio del 2008, realizzato dall'Università di Glasgow su 177 volontari, secondo il quale le persone stressate tendono a rispondere più rapidamente alle email, mentre chi è rilassato si prende il suo tempo per farlo.

8 maggio 2013 Eugenio Spagnuolo
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us