Psicologia

Via email il pessimismo paga

I messaggi scritti in tono negativo ricevono risposte più rapide di quelli "positivi". E chi è di cattivo umore risponde più in fretta.

Desiderate ricevere una risposta rapida alle email? Usate un tono pessimistico e triste e otterrete soddisfazione: lo afferma uno studio realizzato dalla Contactually, una software house, secondo cui le email che hanno un tono "negativo" ottengono risposte più rapide rispetto a quelle positive. E chi è di cattivo umore sarebbe più rapido nel rispondere a un'email di chi è felice e spensierato.

Leggi anche: tutti i numeri dello spam.

I ricercatori (un gruppo di ingegneri della Contactually, ndr) hanno esaminato 100 milioni di conversazioni via email, giudicando positivi i messaggi che contenevano una serie di parole come care (cura, sollecitudine) e amazing (incredibile, sorprendente) e negativi quelli dove apparivano parole simili a missed (perso) e stupid. Poi, contando quante volte questi termini apparivano nei messaggi, hanno calcolato il grado di positività e di negatività delle conversazioni per scoprire che quelle dal tono negativo ricevevano una risposta più rapida. E che le persone che manifestavano un umore meno positivo erano propensi a rispondere al 64% delle email quotidiane, mentre gli ottimisti si limitavano a sbrigare il 47% della posta ricevuta in un giorno. Secondo i ricercatori questo potrebbe dipendere dal fatto che gli arrabbiati online sono più attivi.

Leggi anche: Usate ancora le email?

Non è la prima volta che si scopre che via email la spensieratezza non paga. Lo confermerebbe anche uno studio del 2008, realizzato dall'Università di Glasgow su 177 volontari, secondo il quale le persone stressate tendono a rispondere più rapidamente alle email, mentre chi è rilassato si prende il suo tempo per farlo.

8 maggio 2013 Eugenio Spagnuolo
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us