Vendetta… tremenda vendetta!

La vendetta veste abiti da uomo: sono infatti i maschi a essere più vendicativi verso persone 'colpevoli' di aver tradito la loro fiducia e sono sempre gli uomini a provare maggiore soddisfazione...

2006119125911_8

Vendetta… tremenda vendetta!
La vendetta veste abiti da uomo: sono infatti i maschi a essere più vendicativi verso persone 'colpevoli' di aver tradito la loro fiducia e sono sempre gli uomini a provare maggiore soddisfazione dalla vendetta.
Anche le donne però non scherzano: la moglie del dj Tim Shaw ha venduto l'auto del marito (foto) su e-Bay per mezza sterlina e in meno di 30 minuti. Voleva vendicarsi perché lui era fuori con un'altra.
Anche le donne però non scherzano: la moglie del dj Tim Shaw ha venduto l'auto del marito (foto) su e-Bay per mezza sterlina e in meno di 30 minuti. Voleva vendicarsi perché lui era fuori con un'altra.
La vendetta, si sa, è un piatto che va gustato freddo. E se siete uomini lo apprezzerete molto di più. E' quanto emerge da uno studio condotto presso la University College di Londra, secondo il quale gli uomini traggono dalla azioni di rivalsa un piacere molto più intenso rispetto a quello provato dalle donne, soprattutto se le punizioni inflitte sono di tipo fisico.
Giochi & tradimenti. Tania Singer e il suo staff hanno monitorato mediante risonanza magnetica funzionale per immagini l'attività cerebrale di 32 volontari subito dopo averli fatti partecipare o a un gioco noto come dilemma del prigioniero. Si tratta di un gioco di società durante il quale si può o collaborare con gli altri e dividere una ricompensa, oppure tradirli per ottenere un premio più alto. Questo meccanismo porta alla formazione di amicizie e inimicizie tra i membri del gruppo.
Una ricerca elettrizzante. Dopo il gioco i partecipanti sono stati sottoposti all'esame del cervello mentre venivano mostrate loro le immagini dei compagni “torturati” con leggere scosse elettriche.
In tutti i volontari è stato riscontrato un aumento dell'attività cerebrale nelle zone della corteccia connesse con la sensazione del dolore. L'attività diminuiva però sensibilmente se la punizione veniva inferta a qualcuno considerato nemico. Nei maschi inoltre, la visione di immagini di traditori puniti oltre a generare picchi di attività più alti che nelle donne, ha evidenziato l'attivazione delle zone corticali legate ai meccanismi della ricompensa.
Ma solo per soldi. Secondo i ricercatori questa differenza tra uomini e donne può significare sia che i primi sono molto più coinvolti nelle questioni economiche legate ai risultati del gioco, ma anche che le seconde sono molto meno interessate a vendicarsi punendo fisicamente chi le ha tradite. A molti studiosi sembra infatti eccessivo parlare di un senso di giustizia biologicamente innato e radicato negli individui maschi.
Altri studi comportamentali condotti presso l'Università di New York hanno infatti dimostrato che le donne impiegano più tempo degli uomini a esercitare azioni di rivalsa. I signori che hanno sulla coscienza qualche scappatella sono avvisati: la vendetta della vostra dolce metà potrebbe arrivare anche tra qualche mese….

(Notizia aggiornata al 19 gennaio 2006)

19 Gennaio 2006