Quadri storti: perché danno fastidio

Vedere un quadro storto infastidisce: si tratta del fenomeno della "not just right experience", il disagio che si prova quando le cose non sono a posto.

quadri-storti
Un quadro storto alla parete? Che fastidio! Metterlo dritto ci fa stare meglio.|Shutterstock

C'è un quadro storto appeso alla parete che vi provoca ansia e un certo fastidio? La prima cosa che fate, d'istinto, è rimetterlo a posto? Ebbene, se vi chiedete come mai, sappiate che si tratta del fenomeno - piuttosto comune -  della Not just right experience, il disagio che si prova quando le cose non sono a posto come dovrebbero essere. 

 

Tutto a posto. Una sensazione che può scattare anche, per esempio, se le righe di una tovaglia non sono allineate al bordo del tavolo, oppure se un libro è impilato al contrario. E la reazione del tutto istintiva è sempre quella di sistemare le cose (il quadro, la tovaglia, il libro, ecc.) nel modo giusto.

Focus D&R n.53
Questa risposta è tratta da Focus D&R n. 53 (estate 2017). | Focus

È una sensazione che conosciamo tutti, e che sembra più forte negli anni dello sviluppo. In alcuni individui è tuttavia molto più marcata che in altri. Secondo diversi studiosi, come lo psicoterapeuta Francesco Mancini (autore di La mente ossessiva), questa sensazione sarebbe alla base di molti casi di disturbo ossessivo compulsivo.

 

Se è un disagio serio. Alcune persone, infatti, vivrebbero un disagio molto alto, che le spingerebbe ad agire di continuo, e con dei veri e propri rituali, per modificare l’ambiente circostante e correggere queste discrepanze.

 

15 Ottobre 2018 | Focus Domande e Risposte