Psicologia

Tutti narcisi su Facebook?

Una psicologa italiana ha evidenziato come, a partire dal profilo pubblicato su Facebook, sia possibile identificare i narcisi. (Alessandro Bolla, 2 ottobre 2008)

Hai un profilo su Facebook o su un altro social network? Attento alle immagini e alle informazioni che diffondi sul tuo conto: non rischi solo di compromettere la tua reputazione (vedi Focus n° 192), ma anche di passare per narciso. Laura Buffardi, psicologa italiana in forza alla University of Georgia, ha recentemente pubblicato uno studio secondo il quale l’analisi dei profili pubblicati su Facebook consentirebbe di inviduare il "grado di narcisismo" degli autori. La ricercatrice ha fatto compilare 130 profili ad altrettanti nuovi utenti di Facebook, li ha analizzati e ha invitato un gruppo di volontari a valutarli. Secondo la Buffardi il numero di amici, il tipo di immagini e i commenti associati a un profilo sono l'indice del narcisismo (cioè dell'eccessivo "amore" per se stessi). I narcisisti, infatti, sulla propria pagina pubblicano le foto più glamour, quelle in cui compaiono “più belli” e trendy, mentre gli altri utilizzano foto banali, magari scattate al volo con un telefonino o una webcam. E i volontari ai quali sono stati sottoposti i 130 profili sono quasi sempre riusciti a identificare i più narcisi: ciò significa che questa analisi è possibile anche a chi non è esperto di psicologia.
Piacioni 2.0. Gli studi sul narcisismo sono particolarmente importanti perché questo tratto del carattere può influire negativamente sulle relazioni di lungo periodo: i narcisi all’inizio possono anche sembrare affascinanti, ma alla fine tendono a manipolare le persone utilizzandole a proprio vantaggio.

8 ottobre 2008
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant'anni fa, l'uscita di scena di Stalin chiudeva il trentennio più nero della Russia comunista. Dalla presa del potere al Grande Terrore, agli orrori della Seconda guerra mondiale, ritratto di un protagonista assoluto del Novecento. E ancora: dalle conchiglie alle carte di credito, la storia dei pagamenti; una giornata con gli scribi, gli artigiani e gli operai egizi nell'antico villaggio di Deir el-Medina; Nadežda Andreevna Durova, la nobildonna che, travestita da uomo, si arruolò negli Ulani per combattere contro Napoleone.

ABBONATI A 29,90€

Ci siamo evoluti per muoverci e camminare, non per stare in poltrona. Per questo la vita sedentaria è causa di piccoli e grandi mali, dal dolore cervicale a quello alla schiena. Come combatterli? E ancora: gli abitanti della Terra sono aumentati di un miliardo in soli 11 anni, ma per mantenerci dovremo cambiare abitudini e consumi; la storia, ricostruita dalle analisi della mummia, di una donna vissuta in Egitto quasi 2.000 anni fa. Parlare da soli capita a tutti: si tratta di un fenomeno normale dovuto alla struttura del cervello, che pensa a parole.

ABBONATI A 31,90€
Follow us