Psicologia

Troppo smartphone ci rende impulsivi

Passare molto tempo davanti allo smartphone, in particolare per social e giochi, rende più impulsivi e disposti ad accettare ricompense piccole ma immediate.

Chi passa molto tempo davanti allo schermo dello smartphone, è più impulsivo: lo sottolinea uno studio tedesco pubblicato su PLOS ONE secondo il quale questa tendenza sarebbe vera in particolare per chi utilizza social network e giochi. «Entrambe le applicazioni offrono gratificazioni a breve termine», spiega alla CNN Tim Schulz van Endert, uno dei ricercatori: «sottoforma di like nel caso dei social, di bonus e premi nel caso dei giochi.»

Lo voglio ora! Lo studio ha preso in esame un centinaio di volontari con i propri smartphone, valutandone l'autocontrollo e la propensione ad accettare o meno ricompense immediate. Ne è emerso che chi passava più tempo davanti allo schermo tendeva ad accettare piccoli premi subito, al contrario di chi era meno fonino-dipendente, dotato di maggior autocontrollo e disposto ad aspettare più tempo per avere ricompense maggiori.

Incollati allo schermo. Dallo studio sono emersi altri due aspetti interessanti: il primo, che la maggior parte dei partecipanti (71%) ha sovrastimato il tempo di utilizzo del proprio smartphone; il secondo, che in alcuni casi il tempo trascorso davanti allo schermo superava le dieci ore giornaliere. «Sono stato sorpreso nel constatare quanto tempo alcune persone passano su social e app di gioco», ha dichiarato van Endert.

Connessioni. Nel corso degli anni diversi studi hanno dimostrato che la tendenza a preferire piccole ricompense a breve termine è spia di comportamenti negativi; l'eccessivo uso del cellulare sarebbe dunque indirettamente connesso a scelte dannose, come l'uso di droghe o la dipendenza dall'alcol e dal gioco d'azzardo.

I risultati di questo studio, se da un lato mettono in guardia chi è consapevole di essere impulsivo sui rischi dell'utilizzo eccessivo dello smartphone, dall'altro forniscono ai politici una fonte di riflessione per guidare i cittadini a un uso prudente della tecnologia.

26 novembre 2020 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us