Ti senti sfigato? Mangi e spendi di più

d_64k
Peccati di gola

Hai una bassa opinione di te stesso? Pensi spesso a un'imminente catastrofe? Probabilmente hai già il conto in rosso.
E sei pure sovrappeso, come minimo. (Alessandro Bolla, 3 giugno 2008)


Mangiate quintali di biscotti e dilapidate il vostro stipendio in beni voluttuari? Probabilmente siete preoccupati per il vostro destino. È questa la conclusione di un singolare studio condotto da Naomi Mandel (Arizona State University) su un campione di 746 studenti. La Mandel ha chiesto ai ragazzi di scrivere un tema scegliendo tra due argomenti: la morte e una visita dal denstista. Ogni partecipante ha inoltre compilato un questionario di valutazione dell'autostima.
Pessimisti e mangioni. Dalla ricerca è emerso che chi aveva scelto come argomento del saggio la morte e aveva un basso livello di autostima, era più propenso a ingozzarsi di dolci se gliene veniva offerta la possibilità. Questi stessi soggetti si sono inoltre dimostrati più propensi allo shopping compulsivo rispetto a coloro che avevano svolto il tema sul dentista. Nelle persone con un alto livello di autostima il pensiero della morte ha invece effetti limitati.
La morte ti fa cicciona. Secondo la ricercatrice le persone che hanno una scarsa opinione di sé utilizzano il consumo, inteso come acquisti e come alimentazione, per sfuggire alla propria immagine. «Mangiare e fare shopping aiuta a dimenticarsi», afferma la Mandel. Alle stesse conclusioni è arrivato anche Dirk Smeesters (Università di Rotterdam), che in uno studio di prossima pubblicazione afferma che le persone con bassa autostima mangiano e acquistano di più dopo la visione di filmati che hanno per argomento la morte. Per esempio, un telegiornale che parla di avvenimenti tragici. La conferma sul campo di queste teorie la forniscono i commercianti degli Stati Uniti, che nei giorni immediatamente successivi all'11 settembre hanno registrato dei picchi di vendita, soprattutto nei dolci e nei beni di lusso. Adesso speriamo solo che le agenzie di pubblicità non inizino a programmare gli spot dei dolci proprio in coda ai Tg...

01 Giugno 2008

Codice Sconto