22 gradi: questa è la temperatura ideale per vivere sereni

Chi vive dove il clima è mite tende a essere più socievole, emotivamente stabile e coscienzioso. Lo dimostra lo studio di un team di psicologi che ha coinvolto più di un milione e mezzo di persone.

21-gradi-termometro
|shutterstock

Secondo gli scienziati la temperatura ideale per vivere serenamente e in pace sulla nostra Terra è di 22 gradi centigradi. Gli psicologi delle università di Melbourne e di Pechino hanno condotto uno studio che ha coinvolto più di 1,66 milioni di persone in Cina e negli Stati Uniti, rilevando che le persone che vivono in ambienti “clementi”, ossia dove il clima è piacevolmente caldo, sarebbero socievoli, coscienziose, emotivamente stabili ed estroverse in misura maggiore rispetto a chi vive in luoghi più freddi o più caldi.

Secondo lo studio, il clima mite ci incoraggia a uscire, aumetando così le probabilità di interazioni sociali. | shutterstock

Uscire è importante. Uno dei ricercatori, Samuel Gosling, ha spiegato che gli esseri umani, in quanto specie a sangue caldo, hanno un bisogno basilare di comfort termico.

 

A una temperatura gradevole ci si sente quindi incoraggiati a uscire all’esterno, dove aumentano le interazioni sociali e le nuove esperienze. 

Al contrario, se fa troppo caldo o troppo freddo si esce di meno, quindi ci sono minori probabilità di incontrare altre persone.

Gli altri fattori...  Il tasso di umidità e i livelli di vento non sembrano avere molta influenza sui tratti della personalità, e lo studio indica in 22 gradi la temperatura che ci rende più amichevoli, stabili nelle nostre emozioni e pronti per nuove esperienze. I ricercatori hanno comunque sottolineato che lo studio compara le personalità di coloro che vivono a temperature differenti, ma non prova che siano le temperature stesse a causare i cambiamenti di personalità.

 

16 Agosto 2018 | Focus.it