Psicologia

Svegli senza sveglia? Tutto merito di un gene

Chi si addormenta presto la sera è più sveglio al mattino presto. Grazie alle buone abitudini? No, il segreto è in un gene.

Svegli senza sveglia? Tutto merito di un gene
Chi si addormenta presto la sera è più sveglio al mattino presto. Grazie alle buone abitudini? No, il segreto è in un gene.

Pennichella o sindrome da sonno precoce (FASPS)? Dormire quando tutti gli altri sono svegli e svegliarsi quando tutti dormono potrebbe essere 'solo' una questione di geni.
Pennichella o sindrome da sonno precoce (FASPS)? Dormire quando tutti gli altri sono svegli e svegliarsi quando tutti dormono potrebbe essere "solo" una questione di geni.

La differenza tra un dormiglione e un mattiniero non sta nella forza dell'abitudine ma in un gene. Alcuni scienziati dell'università della California e dell'Istituto Medico Howard Hughes hanno scoperto il segreto degli individui che solitamente vanno a letto quando gli altri cenano e si svegliano prima che cominci ad albeggiare.
Il gene-sveglia. Secondo gli esperimenti guidati da Louis J. Ptacek e Ying-Hui Fu, questo spostamento del ciclo del sonno - che coinvolge una piccola percentuale di individui - è determinato dai mutamenti di un gene, coinvolto nella regolazione del ritmo circadiano (il ritmo biologico giornaliero che regola il nostro organismo in base all'alternarsi del giorno e della notte).
Come il gene operi ancora non è chiaro, ma si sa che agisce in ogni specie in modo differente. Sui topi, per esempio, ha lo stesso effetto che sugli esseri umani, rendendoli mattinieri. Mentre nel moscerino della frutta fa il contrario: sposta la “sveglia” dell'insetto più avanti, allungando così il suo ritmo circandiano.
«Questi risultati mostrano che il gene è una componente centrale del ritmo circadiano - afferma Ptacek - e suggerisce che l'”orologio” dei mammiferi e quello dei moscerini potrebbe avere differenti meccanismi di regolazione, pur mantenendo la stessa natura».
Sindrome acuta da ciondolamento. A parte uno sgradevole ciondolamento della testa e gli occhi che si chiudono alle otto di sera, la sindrome del mattiniero, che ha anche un nome, si chiama FASPS (Familial Advanced Sleep Phase Syndrome), di per sé non ha alcuna controindicazione e nessun collegamento con la ben più nota malattia del sonno, la narcolessia. Anche perché i mattinieri non dormono né di più né di meno rispetto agli altri, ma solo in tempi diversi. La scoperta è importante secondo gli scienziati, perché se confermata, potrebbe servire, oltre che a cambiare le "abitudini" di qualcuno, anche per curare i principali disturbi del sonno.

(Notizia aggiornata al 31 marzo 2005)

31 marzo 2005
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us