Focus

Sugli esami è meglio dormirci sopra

Se durante lo studio oppure mentre fate gli esercizi di inglese o di tedesco, la testa vi cade sul tavolo e vi addormentate senza riuscire a reagire… Niente paura, non è tempo perso. Anzi.
Oltre a riposarvi potrebbe essere il modo migliore per memorizzare quello che stavate leggendo. Da tempo studi scientifici dimostrano che il sonno fissa le informazioni nella memoria.
E ora una nuova ricerca condotta alla Harvard Medical School di Boston dimostra che dormire rafforza le informazioni nella “memoria dichiarativa” che si trova nell’ipotalamo e che è responsabile della memorizzazione delle informazioni cosiddette percettive, come per esempio una sequenza di numeri o di parole.
I ricercatori lo hanno provato con un esperimento su alcuni studenti. Ai ragazzi è stato chiesto di imparare una serie di parole nuove. In seguito, alcuni di loro sono andati a dormire mentre gli altri rimanevano svegli. I riposati una volta interrogati dopo il pisolino si ricordavano molto più facilmente le parole di quelli che non avevano dormito, nonostante poco prima della prova i ricercatori cercassero di confonderli con parole simili.

Foto: © Keith Ellenbogen

 

10 luglio 2006