Siamo tutti affetti dalla sindrome di Robin Hood

robin

Ogni uomo, quando ne ha l’opportunità, è disposto a rubare ai ricchi per donare ai poveri. A svelare il Robin Hood nascosto in ciascuno di noi è uno studio dell’Università della California pubblicato dalla rivista Nature.
L’essere umano è portato, più di ogni altro animale, a sacrificare i propri beni per colmare le disuguaglianze sociali.
L’esperimento è stato condotto su 20 volontari divisi in gruppi di 4: a ciascuno è stata assegnata una somma diversa di denaro virtuale. A ogni giocatore è stata poi data la possibilità di spendere in forma anonima i propri soldi, per aumentare o diminuire il portafoglio degli altri membri del gruppo. La stessa operazione è stata ripetuta più volte, mescolando continuamente i gruppi.
Il risultato? Oltre il 70% dei partecipanti ha ridotto o arricchito il malloppo altrui, il più delle volte sottraendo ai ricchi per donare ai poveri.
Questo comportamento, affermano gli scienziati, è dettato soprattutto dall’educazione ricevuta, e non sempre si tratta soltanto di genuino altruismo: molti giocatori hanno infatti dichiarato di aver agito ai danni dei più ricchi per invidia.

13 Aprile 2007