Si impara con il corpo?

Presto nelle scuole si potrebbe studiare una nuova materia: il linguaggio del corpo. E' quello che pensa un gruppo di psicologi americani.

okay

Si impara con il corpo?
Presto nelle scuole si potrebbe studiare una nuova materia: il linguaggio del corpo. È quello che pensa un gruppo di psicologi americani.

Gesticolare durante le lezioni potrebbe
aiutare gli alunni a imparare più
facilmente.

Il segreto per imparare a scuola? Gesticolare mentre il prof. spiega. Accompagnare con dei gesti l'apprendimento di un nuovo concetto, infatti, aiuterebbe a memorizzare gran parte delle nozioni. E la regola vale anche per l'autoapprendimento. Per dimostrarlo, Susan Wagner Cook, psicologa dell'Università di Rochester e alcuni suoi colleghi di Chicago hanno condotto un esperimento su 84 studenti delle scuole elementari. I bambini sono stati divisi in tre gruppi, ciascuno alle prese con un problema matematico di cui non conoscevano la soluzione.

Tre gruppi, un problema
Al primo gruppo è stato chiesto di risolvere il problema, ragionando ad alta voce. Al secondo gruppo è stato chiesto in più di accompagnare la spiegazione a voce con dei gesti.
Agli altri, infine, è stato chiesto di usare i gesti ma senza parlare. Tutti sono riusciti a risolvere con successo il problema.
Ma l’esperimento non è finito qui: dopo qualche settimana agli stessi studenti è stato chiesto di risolvere un altro problema, ma questa volta senza dare nessuna indicazione ai bambini. E il risultato è stato sorprendente per gli stessi ricercatori.

Gesticolando s'impara
I più solerti a risolvere il nuovo problema sono stati i bambini a cui la prima volta era stato chiesto di risolvere il problema spiegando a voce e con i gesti le operazioni. I ragazzi, infatti, erano riusciti a fare tesoro al 92 per cento di quello che avevano imparato nel primo esperimento.
Coloro che avevano solo gesticolato hanno appreso l’80 per cento, mentre quelli che non avevano mosso un dito hanno colto solo il 33 per cento delle nozioni necessarie a risolvere anche il secondo problema.
I ricercatori spiegano il successo dei gesti con il fatto che il linguaggio non verbale coinvolge tutto il corpo, insieme alla mente, una simultaneità che rafforzerebbe la memoria. Anche se i motivi di ciò non sono ancora chiari, gli psicologi statunitensi sono sicuri che la pratica del linguaggio del corpo potrebbe essere molto utile nelle scuole.

(Notizia aggiornata al 6 luglio 2007)

06 Luglio 2007